CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

Mozione n. 151

MOZIONE PIZZUTO - COCCO Daniele Secondo - AGUS - LAI sulla grave situazione di stallo in riferimento ai 155 alloggi dismessi dalla Marina militare nel Comune di La Maddalena.

***************

IL CONSIGLIO REGIONALE

PREMESSO che:
- l'Amministrazione della difesa ha provveduto a trasferire in proprietà a favore della Regione autonoma della Sardegna i beni immobili non più utili ai fini istituzionali nel Comune di La Maddalena;
- in data 24 aprile 2004 è stata firmata una convenzione tra l'Amministrazione della difesa, la Regione autonoma della Sardegna e il Comune di La Maddalena che prevedeva la concessione in comodato d'uso di 187 alloggi allo stesso Comune di La Maddalena;
- in seguito alla convenzione del 2004, il Comune ha ottenuto la concessione in comodato d'uso di 32 alloggi e, con contratto del 17 dicembre 2004, ha provveduto ad assegnarli in uso abitativo all'Amministrazione della difesa fintanto che perdureranno le esigenze d'uso per fini istituzionali del Ministero;
- la parte della convenzione del 2004 che prevedeva la concessione in comodato d'uso dei restanti 155 alloggi al Comune di La Maddalena per soddisfare le esigenze abitative della popolazione non è stata attuata;
- successivamente, con la deliberazione n. 32/89 del 24 luglio 2012, la Giunta regionale ha dato mandato alla Direzione generale della Presidenza di procedere alla ricontrattazione della convenzione del 24 aprile 2004 nella parte in cui prevedeva la concessione in comodato al Comune di La Maddalena dei 155 alloggi da destinare ad esigenze abitative dello stesso Comune e, contestualmente, ha dato mandato alla Direzione generale degli enti locali, finanze e urbanistica di procedere alla vendita degli alloggi a' termini dell'articolo 1, comma 4, della legge regionale 5 dicembre 1995, n. 35, come modificato dalla legge regionale 15 marzo 2012, n. 6 (legge finanziaria 2012);
- l'articolo 5, comma 9, della legge regionale 23 maggio 2013, n. 12, ha previsto che "al fine della realizzazione nel Comune di La Maddalena delle opere di urbanizzazione presso le aree su cui insistono gli immobili di proprietà regionale, già oggetto di trasferimento da parte del Ministero della difesa e destinati all'alienazione, è autorizzata la spesa di euro 2.560.000" e che, in seguito alle variazioni di bilancio intervenute, tali somme sono state ripartite in euro 460.000 per il 2013 e euro 2.100.000 per il 2014;
- con la deliberazione della Giunta regionale n. 46/16 del 31 ottobre 2013 è stato approvato e sottoscritto dalle parti l'atto modificativo e integrativo della convenzione del 24 aprile 2004 tra la Regione autonoma della Sardegna, il Comune di La Maddalena e l'Amministrazione della difesa in cui si stabilisce il superamento del passaggio in comodato d'uso dei 155 alloggi al Comune di La Maddalena; lo stanziamento delle risorse di cui alla legge regionale n. 12 del 2013; l'impegno del Comune di La Maddalena a predisporre tutti gli atti necessari alla regolarizzazione urbanistica mediante approvazione di apposito piano di recupero urbanistico al fine di dotare le aree oggetto di intervento di urbanizzazione ed aree standard nonché alla definizione dei progetti esecutivi delle opere di urbanizzazione delle aree in cui risultano ubicati gli alloggi di proprietà regionale; l'ulteriore impegno del Comune di La Maddalena di acquisire tutti i pareri e le autorizzazioni necessarie per addivenire con celerità all'approvazione dei progetti esecutivi delle opere di urbanizzazione;

VALUTATO che gli inquilini dei 155 alloggi dismessi dalla Marina militare sono titolari di diritto di prelazione per l'acquisizione di immobili che rientrano nei beni dismissibili ai sensi della legge regionale n. 35 del 1995 e della legge 24 dicembre 1993, n. 560;

TENUTO CONTO che:
- la Giunta regionale con la deliberazione n. 45/19 del 12 novembre 2012 avente ad oggetto "L.R. n. 35/1995, art. 1, comma 4, come modificato dalla L.R. n. 6/2012. Deliberazione attuativa inerente le modalità di vendita degli alloggi e fabbricati di proprietà regionale adibiti ad abitazione" ha approvato gli indirizzi relativi alle modalità di vendita degli immobili regionali;
- nell'articolo 2 (determinazione del prezzo di vendita) del "Disciplinare di Vendita degli alloggi e dei fabbricati adibiti ad abitazione di proprietà dell'Amministrazione regionale" allegato alla deliberazione n. 45/19 del 2012 si prevede che gli immobili vengano sottoposti ad una "stima del valore tenendo conto degli indici e dei valori espressi da organismi indipendenti del mercato immobiliare, con particolare riferimento alla banca dati delle quotazioni immobiliari dell'Agenzia del Territorio, avvalendosi anche dei tecnici delle agenzie regionali" e che il valore stimato potrà essere decurtato dell'eventuale valore delle spese sostenute per le manutenzioni straordinarie;
- all'articolo 4 dello stesso disciplinare si dispone che "qualora ricorrano i requisiti specificati, al prezzo di vendita (...) verrà applicata una riduzione pari al 30% prevista dal primo periodo dell'art. 3, comma 8, del D.L n. 351/2001, convertito con modificazioni dalla legge 23 novembre 2001 n. 410";

PRESO ATTO che ad oggi il Comune di La Maddalena non ha ancora approvato l'apposito piano di recupero urbanistico al fine di procedere agli interventi di urbanizzazione delle aree interessate secondo quanto previsto dalla deliberazione della Giunta regionale n. 46/16 del 2013;

CONSIDERATO che:
- l'applicazione del disciplinare di vendita allegato alla deliberazione n. 45/19 del 2012 porterebbe alla definizione di prezzi di vendita di mercato inaccessibili, anche con la detrazione della riduzione del 30 per cento, per gli inquilini attualmente occupanti i 155 alloggi del Comune di La Maddalena;
- visti i primari interessi pubblici di garantire il soddisfacimento delle esigenze abitative e di preservare il buon andamento dell'azione amministrativa sotto il profilo della razionale e coerente utilizzazione delle risorse patrimoniali pubbliche, sarebbe opportuno coinvolgere gli enti regionali che si occupano di edilizia popolare e, in particolare l'Agenzia regionale per l'edilizia abitativa (AREA) al fine di ottenere l'applicazione di un prezzo di vendita maggiormente in linea con i livelli di reddito degli inquilini, tale da non pregiudicarne l'acquisto;
- l'agenzia AREA, già con la deliberazione della Giunta regionale n. 71/46 del 16 dicembre 2008 relativa alla "Rimodulazione Piano di riqualificazione di iniziativa pubblica degli edifici con funzione residenziale presenti in La Maddalena, località Vaticano, Moneta e ex Caserma Sauro - Finanziamento complessivo euro 10.852.600", era stata interessata della questione della zona in oggetto presso il Comune di La Maddalena e, pertanto ha presumibilmente già effettuato degli studi sull'argomento,

impegna il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dei lavori pubblici

1) a riferire in Consiglio sullo stato di attuazione delle delibere regionali e del Comune di La Maddalena, in particolare sullo stato di attuazione di tutti i procedimenti amministrativi in capo al Comune di La Maddalena in riferimento ai 155 alloggi dismessi dalla Marina militare;
2) a studiare e mettere in atto procedure più celeri ed efficaci per garantire il soddisfacimento delle esigenze abitative degli inquilini dei 155 alloggi;
3) a considerare e mettere in atto l'alternativa di trasferimento dei 155 ex alloggi militari del Comune di La Maddalena in capo ad AREA con la conseguente alienazione a prezzi parametrati a quelli degli alloggi popolari posseduti dalla stessa agenzia.

Cagliari, 27 maggio 2015