CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

Mozione n. 154

MOZIONE PITTALIS - CAPPELLACCI - CHERCHI Oscar - FASOLINO - LOCCI - PERU - RANDAZZO - TEDDE - TOCCO - TUNIS - ZEDDA Alessandra sulla gravissima situazione generata dal mancato pagamento, da parte dell'ASL di Nuoro, dei canoni dei servizi erogati dalle società facenti capo al project financing di Nuoro presso la stessa ASL.

***************

IL CONSIGLIO REGIONALE

PREMESSO che:
- è in vigore fra l'ASL di Nuoro e la società Concessionaria Polo Sanitario Sardegna Centrale, il contratto di concessione, in project financing, per l'esecuzione delle opere di ristrutturazione degli ospedali e l'erogazione dei servizi tecnici e ospedalieri non sanitari;
- tale contratto prevede l'obbligo di corresponsione dei canoni dei servizi, essenziale per la tenuta del progetto;
- fra i servizi regolarmente erogati presso l'ASL di Nuoro vi sono servizi di importanza essenziale quali pulizie, ausiliarato, CUP, smaltimento rifiuti a preponderante uso di manodopera;

EVIDENZIATO che:
- l'ASL di Nuoro, dall'avvento della gestione commissariale, non provvede a liquidare i canoni dei servizi erogati e, infatti, dall'esame delle deliberazioni dell'ASL di Nuoro, risulta che gli ultimi canoni corrisposti sono quelli del 5° bimestre 2014;
- tale situazione sta comportando serie difficoltà gestionali ai soggetti impegnati nell'erogazione dei servizi che, fino al mese di aprile, hanno regolarmente pagato gli stipendi ai lavoratori;
- il perdurare di tale situazione di inadempimento da parte dell'Azienda sanitaria di Nuoro, a causa dell'impossibilità di retribuire gli stipendi e far fronte alle spese correnti, potrebbe portare al blocco dei servizi stessi e dei cantieri;
- tale situazione esporrebbe l'ASL di Nuoro e la Regione a probabili e notevoli richieste di risarcimento da parte del concessionario, con conseguenti profili di danno erariale per la Regione;
- il blocco dei servizi, delle retribuzioni e il probabile licenziamento dei dipendenti avrebbero conseguenze disastrose dal punto di vista della gestione ospedaliera, dell'impatto sociale e dell'ordine pubblico;

CONSIDERATO che tale situazione non può essere oltremodo tollerata e occorre procedere immediatamente a individuare una soluzione,

impegna il Presidente della Regione, la Giunta regionale
e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale

1) a riferire, con la massima urgenza al Consiglio regionale, sulla gravissima situazione generata dal mancato pagamento, da parte dell'ASL di Nuoro, dei canoni dei servizi erogati dalle società facenti capo al project financing di Nuoro presso la stessa ASL;
2) a porre in essere tutte le azioni in ordine alle competenze della Regione, al fine di far sì che si sblocchi il pagamento dei canoni in tempi brevissimi, onde consentire le retribuzioni ai lavoratori, scongiurare l'interruzione dei servizi e le possibili azioni risarcitorie che potrebbero configurare danno erariale;
3) a impegnarsi a fornire le tempistiche necessarie per arrivare a una soluzione del grave problema.

Cagliari, 10 giugno 2015