CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

Mozione n. 166

MOZIONE OPPI - PITTALIS - RUBIU - FLORIS - TUNIS - CHERCHI Oscar - PINNA Giuseppino - ZEDDA Alessandra - LOCCI - TEDDE - FASOLINO - CARTA - SOLINAS Christian - TATTI - TOCCO - DEDONI - CRISPONI, sulla nomina della Commissione dell'Ufficio del controllo interno di gestione, con richiesta di convocazione straordinaria del Consiglio ai sensi dei commi 2 e 3 dell'articolo 54 del Regolamento.

***************

IL CONSIGLIO REGIONALE

PREMESSO e CONSIDERATO che:
- con deliberazione n 25/8 del 26 maggio 2015 (Oggetto: Direzione Ufficio del controllo interno di gestione. Designazione componenti. L.R. 13 novembre 1998, n. 31, art. 11) la Giunta regionale ha deliberato di designare il dott. Graziano Boi, il dott. Francesco Domenico Attisano e il dott. Nicola Versari quali componenti la Commissione preposta alla direzione dell'Ufficio del controllo interno di gestione di cui all'articolo 11 della legge regionale n. 31 del 1998, individuando il dott. Graziano Boi quale commissario cui attribuire le funzioni di presidente; con decreto n. 63 del 3 giugno 2015 il Presidente della Regione ha, poi, costituito la commissione;
- l'articolo 11 della legge regionale n. 31 del 1998 prevede che: "1. Alla direzione dell'ufficio del controllo interno di gestione č preposta una commissione composta da tre esperti di indiscussa autonomia professionale, estranei all'Amministrazione e agli enti, a uno dei quali č attribuita la funzione di presidente";
- il presupposto avviso n. 24400 del 29 settembre 2014 dettava i requisiti che dovevano essere posseduti dai concorrenti; tra l'altro, era previsto: "Soddisfa il requisito di cui al punto 1.1 l'esperienza lavorativa nella qualifica dirigenziale o di natura apicale di almeno 5 anni, maturata nella direzione di uffici del controllo strategico o del controllo di gestione o in organismi ad essi equiparati di soggetti pubblici o privati;
- a seguito di istanza di accesso sono stati acquisiti alcuni atti e i curricula dei designati;
- non risulta che l'Amministrazione abbia provveduto alla verifica di quanto dichiarato, come previsto dalla legge n. 445 del 2000, al fine di accertare l'effettiva sussistenza dei requisiti dichiarati;
- dall'esame dei curricula sono emersi elementi che inducono a ritenere la presenza di illegittimitą nell'operato dell'Amministrazione;
- in particolare, non risulta che i designati fossero in possesso del requisito di esperienza lavorativa nella qualifica dirigenziale o di natura apicale di almeno 5 anni; a titolo di esempio, si rileva che, dal curriculum del dott. Attisano, non solo non risulta se lo stesso sia in possesso di laurea, ma si afferma espressamente di essere funzionario, quadro e non dirigente; non risulta, inoltre, il possesso della prescritta indiscussa autonomia professionale,

impegna e la Giunta regionale
e l'Assessore regionale degli affari generali, personale e riforma della Regione

a provvedere ad attivare il procedimento di autotutela, in relazione alle nomine effettuate con deliberazione n 25/8 del 26 maggio 2015 e con decreto n. 63 del 3 giugno 2015.

Cagliari, 22 luglio 2015