CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

Mozione n. 312

MOZIONE GAIA - ZEDDA Alessandra - ZEDDA Paolo Flavio - ZANCHETTA - PERRA - SATTA - MARRAS - TEDDE - RUBIU - CRISPONI - PINNA Giuseppino - CARTA - DEDONI - USULA - TUNIS - PITTALIS - TRUZZU - PIZZUTO - COCCO Daniele Secondo - LAI - AGUS - COSSA - DERIU - COLLU - COMANDINI - BUSIA - COZZOLINO sulla vicenda riguardante i pareri espressi dall'Autorità garante della concorrenza e del mercato (AGCM) e dall'Autorità nazionale anticorruzione (ANAC) in relazione all'affidamento in modalità in house providing del Servizio idrico integrato in Sardegna ad Abbanoa Spa, con richiesta di convocazione straordinaria del Consiglio ai sensi dei commi 2 e 3 dell'articolo 54 del Regolamento.

***************

IL CONSIGLIO REGIONALE

PREMESSO che:
- 23 consiglieri regionali hanno sottoscritto una richiesta di parere, ai sensi dell'articolo 12, comma 1, della legge n. 287 del 1990, trasmesso all'Autorità garante della concorrenza e del mercato (AGCM) e all'Autorità nazionale anticorruzione (ANAC) in data 15 giugno 2016, in merito alla presunta illegittimità dell'affidamento in modalità in house providing del Servizio idrico integrato della Regione alla Società Abbanoa Spa; - in data 13 febbraio 2017 l'ANAC, relativamente alla suddetta richiesta di parere, ha comunicato l'avvio del procedimento di vigilanza nei confronti dell’Ente di governo dell'ambito della Sardegna (EGAS), nonché della Regione e di Abbanoa Spa, al fine di accertare il rispetto della normativa europea e delle disposizioni di legge ratione temporis applicabili in materia di affidamenti in house providing;
- nel contempo, ha invitato tali enti, ciascuno nell'ambito delle rispettive competenze istituzionali, a fornire chiarimenti ed informazioni mediante relazione illustrativa, corredata dalla necessaria documentazione di supporto a quanto dichiarato, con la quale controdedurre in merito alle dettagliate diverse osservazioni e dubbi sulla legittimità dell'affidamento in argomento esposte dall'Autorità medesima, assegnando loro 30 giorni di tempo per adempiere a quanto richiesto e stabilendo in 180 giorni il termine per la conclusione dell'istruttoria;
- in data 27 febbraio 2017, l'AGCM ha comunicato che nella riunione del 7 febbraio 2017 ha esaminato la pratica in argomento e deliberato l'invio di un parere, ai sensi dell'articolo 22 della legge n. 287 del 1990, alla Regione autonoma della Sardegna, alla Società Abbanoa Spa e all'EGAS;
- l'AGCM, in riferimento all'affidamento in modalità in house providing del Servizio idrico integrato, ha ritenuto che la disciplina del controllo analogo in vigore abbia mostrato di non consentire in concreto a EGAS l'esercizio effettivo dello stesso controllo sulla società di gestione (Abbanoa);
- l'Autorità ha osservato che ciò appare riconducibile all'assenza di poteri di nomina e revoca dei vertici direttivi e di controllo della società da parte dell'ente concedente (EGAS) e ha invitato i soggetti interessati a modificare la disciplina del controllo analogo di EGAS su Abbanoa Spa, al fine di rispettare i requisiti previsti dall'ordinamento comunitario e nazionale per la legittimità dell'affidamento in house del servizio;

CONSIDERATA l'autorevolezza dei suddetti pareri, espressi su richiesta di oltre 1/3 dei componenti del Consiglio regionale, che evidenziano l’illegittimità dell'affidamento in house providing del Servizio idrico integrato, illegittimità riconducibile alla sproporzione del numero delle azioni di Abbanoa Spa, detenute dalla Regione (circa il 68 per cento) in rapporto a quelle detenute da EGAS che, di fallo, non consentono all'ente concedente di nominare o revocare i massimi vertici direttivi e di controllo della società di gestione e, quindi di non poter esercitare in concreto il controllo analogo prescritto per l'affidamento in house

impegna il Presidente della Regione e la Giunta regionale

ad attivare immediatamente tutti gli strumenti legislativi, amministrativi e finanziari necessari a risolvere immediatamente le cause di illegittimità che coinvolgono l'affidamento in house providing della gestione dell'indispensabile Servizio idrico integrato.

Cagliari, 24 maggio 2017