CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interpellanza n. 214/C6

CRISPONI, sulla mancata nomina della Commissione regionale per l’endometriosi di cui alla legge regionale 4 dicembre 2014, n. 26.

***************

Il sottoscritto,

premesso che, il 4 dicembre 2014, il Consiglio regionale ha approvato la legge regionale n. 26 del 2014 (Disposizioni per la prevenzione delle complicanze, la diagnosi, il trattamento e il riconoscimento della rilevanza sociale dell'endometriosi) e che, all’articolo 3 di tale norma, si prevede l’istituzione della Commissione regionale per l’endometriosi con il compito di:
a) predisporre, sulla base del criterio della medicina basata sull'esperienza, apposite linee guida per il percorso diagnostico-terapeutico-multidisciplinare e per il controllo periodico delle pazienti affette da endometriosi;
b) elaborare programmi per la formazione e l'aggiornamento dei medici e per l'informazione delle pazienti;
c) proporre campagne di sensibilizzazione ed educazione sanitaria, specialmente nelle scuole;
d) individuare azioni e iniziative per la prevenzione delle complicanze dell'endometriosi;
e) analizzare i dati del registro regionale previsto dall'articolo 7 e redigere una relazione annuale sul monitoraggio dell'endometriosi;
f) coadiuvare l'Assessorato regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale nell'individuazione e nella promozione di iniziative per la prevenzione delle complicanze dell'endometriosi, in particolare nei luoghi di lavoro;

valutato che, a distanza di oltre una anno, detta commissione non è mai stata nominata dal competente assessorato;

rilevato che, a tutt’oggi, questa subdola malattia, che colpisce in Italia circa tre milioni di donne, riporta numeri in costante crescita condizionati dalla disinformazione che accompagna la sua progressione;

preso atto che, a seguito della mancata nomina dell'apposita commissione regionale, oltre a negare la compiuta attuazione della legge regionale determinando un serio pregiudizio alla corretta assistenza sanitaria delle pazienti, viene impedita anche l’adozione di tutti i provvedimenti finalizzati all'esenzione dalla partecipazione al costo dei farmaci e delle prestazioni mediche,

chiede di interpellare l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per conoscere:
1) quali siano le cause che hanno impedito la mancata nomina della Commissione regionale per l’endometriosi;
2) quali iniziative intenda assumere per provvedere all'immediata istituzione di detta commissione.

Cagliari, 10 marzo 2016