CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interpellanza n. 225/C6

FORMA, sull'urgenza di adozione da parte della Giunta regionale delle linee di indirizzo affinché l'Azienda ospedaliera Brotzu possa predisporre il proprio atto aziendale nelle more dell'approvazione definitiva della ridefinizione della rete ospedaliera.

***************

La sottoscritta,

premesso che:

- con deliberazione n. 28/17 del 17 luglio 2014 "Indirizzi in merito all'applicazione degli atti aziendali delle Aziende Sanitarie ed Ospedaliere, in materia di personale e di acquisti di beni e servizi", la Giunta regionale ha disposto che i direttori generali delle aziende sanitarie e ospedaliere deliberino la sospensione, con effetto immediato, dell'efficacia degli atti aziendali adottati in ottemperanza a quanto previsto dalla deliberazione della Giunta regionale n. 43/12 del 31 ottobre 2012;

- la medesima deliberazione n. 28/17 del 2014 conferisce mandato all'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale affinché, entro 120 giorni dall'adozione della stessa, proponga alla Giunta regionale l'approvazione delle linee guida di cui all'articolo 7 della legge regionale n. 21 del 2012 e formuli disposizioni alle aziende sanitarie circa l'eventuale rimodulazione degli atti aziendali in conformità al nuovo quadro di riferimento;

- con deliberazione n. 6/15 del 2 febbraio 2016, la Giunta regionale ha approvato la proposta di ridefinizione della rete ospedaliera e l'ha trasmessa al Consiglio regionale ai sensi dell'articolo 12 della legge regionale n. 10 del 2006 per il parere di competenza che è stato sospeso in quanto è stata data priorità all'esame del disegno di legge n. 321 "Istituzione dell'Azienda sanitaria unica regionale (ASUR) e disposizioni di adeguamento dell'assetto istituzionale e organizzativo del servizio sanitario regionale";

considerato che:

- i tempi dell'approvazione del riordino della rete ospedaliera si sono notevolmente allungati rispetto alle previsioni iniziali, stante la contestuale necessità di assicurare, entro il 30 giugno 2016, l'istituzione dell'ASUR;

- la Giunta regionale non ha ancora ottemperato a quanto stabilito dal citato articolo 7 della legge regionale n. 21 del 2012, privando di fatto l'Azienda ospedaliera Brotzu dello strumento di riferimento indispensabile per la predisposizione del proprio atto aziendale; l'assenza di quest'ultimo rende estremamente difficoltosa l'organizzazione della struttura anche in considerazione del fatto che è stato effettuato l'accorpamento con l'Ospedale pediatrico microcitemico e l'oncologico "Businco",

chiede di interpellare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per sapere se intendano emanare nel breve periodo il provvedimento di adozione delle linee guida regionali per la predisposizione dell'atto aziendale, almeno relativamente all'Azienda ospedaliera Brotzu, in modo da mettere quest'ultima nelle condizioni di dotarsi di tale imprescindibile strumento che potrebbe eventualmente essere adeguato in seguito all'approvazione definitiva della ridefinizione della rete ospedaliera.

Cagliari, 26 maggio 2016