CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interpellanza n. 337/A

COMANDINI - COCCO PIETRO - COLLU - DERIU - LOTTO - MANCA Gavino - MELONI Giuseppe - MELONI Valerio - MORICONI - SABATINI - SOLINAS Antonio - TENDAS sulla somministrazione del vaccino per il meningococco di tipo B.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- come si apprende anche dagli organi di stampa, ultimamente i casi di meningite tra i ragazzi, quasi certamente di tipo B, sono in aumento;
- la notizia di ieri di un ulteriore caso, un ragazzo di 21 anni, rafforza le forti preoccupazioni e la paura soprattutto tra i giovani;
- anche i sindaci dei territori maggiormente colpiti hanno manifestato la loro preoccupazione e hanno messo a disposizione risorse economiche destinate ai pazienti per le necessarie immunizzazioni;

considerato che la meningite da meningococco B rappresenta, sul territorio nazionale, circa il 70 per cento dei casi totali di meningite meningococcica epidemica; si tratta di un batterio estremamente aggressivo e può colpire a qualunque età, ma è diffusa soprattutto sotto i cinque anni e fra i dodici e i ventuno anni;

rilevato che il vaccino contro il meningococco B è stato autorizzato solo nel 2013 dall'Agenzia europea per i medicinali e per questo non è incluso nel piano nazionale di prevenzione vaccinale attualmente in vigore e non rientra nei livelli essenziali di assistenza;

preso atto che per il momento solo alcune regioni lo somministrano gratuitamente e tra questo non rientra la Sardegna, per cui chi volesse vaccinare i propri figli si trova a dover sostenere la spesa di circa 80 euro, per la prima somministrazione, per ogni paziente da vaccinare;

chiesto se corrisponde al vero che nelle Province di Oristano e Sassari la somministrazione del vaccino per il meningococco B è totalmente gratuita;

ritenuto opportuno dare priorità nella somministrazione della profilassi e nella vaccinazione, alla popolazione dei comuni dove si sono verificati i casi di meningite B,

chiedono di interpellare l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per sapere se non ritenga opportuno, vista l'emergenza creatasi in seguito agli ultimi casi di meningite B, intervenire con un programma straordinario per la somministrazione gratuita o, in alternativa, modulare il costo previsto per ogni somministrazione in ragione del reddito e del nucleo familiare cui appartiene la persona da vaccinare.

Cagliari, 28 marzo 2018