CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interpellanza n. 385/A

LAMPIS - TRUZZU - ORRÙ - RUBIU sulle modalità di erogazione dei dispositivi medici e degli alimenti per fini medici specifici in convenzione con il sistema sanitario regionale.

***************

I sottoscritti,

premesso che in data 13 settembre 2018 l'Antitrust ha censurato la prassi adottata da alcune regioni che rifiutano di convenzionarsi con le parafarmacie per la vendita di dispositivi medici e di alimenti per fini medici specifici sia suscettibile di una valutazione negativa sul piano concorrenziale, in quanto attua una discriminazione tra diversi canali di vendita;

valutato che tale discriminazione, scrive l'Antitrust, non trova il proprio fondamento nella disciplina normativa vigente in materia in quanto non è rinvenibile nell'ordinamento italiano alcuna norma che indichi in maniera tassativa i canali di vendita dei dispositivi medici, dei prodotti per diabetici e di altri prodotti sanitari o che disponga che solo le farmacie possano convenzionarsi con il Servizio sanitario nazionale o il Servizio sanitario regionale al fine di erogare gratuitamente tale tipologia di prodotti agli aventi diritto;

atteso che anche in Sardegna si assiste ad una incompleta ottemperanza a quanto stabilito dallo stesso Antitrust, con ASSL che non consentono alle parafarmacie di ottenere l'accreditamento per i fini di cui all'oggetto del presente atto di sindacato ispettivo;

accertato che sia improrogabile che la Regione, per il tramite dell'Azienda tutela salute, proceda inderogabilmente a consentire in tutto il territorio regionale quanto già stabilito dall'Antitrust al fine di risolvere il pregiudizio subito dai consumatori in termini di limitazione del numero di punti vendita presso i quali acquistare il prodotto necessitato;

tutto ciò premesso, chiedono di interpellare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per conoscere:
1) quali siano i provvedimenti che l'Amministrazione regionale ha adottato a seguito della decisione dell'Antitrust del 13 settembre 2018 concernente il divieto di esclusione delle parafarmacie dalla vendita dei dispositivi medici e degli alimenti per fini medici specifici da effettuarsi in convenzione con il sistema sanitario regionale;
2) se tutte le ASSL che compongono l'ATS si siano ad oggi adeguate a quanto in oggetto.

Cagliari, 4 dicembre 2018