CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interpellanza n. 45/C4

MORICONI - COZZOLINO - COMANDINI - COCCO Pietro - COLLU - PINNA Rossella - PISCEDDA - TENDAS sui ritardi accumulati dal Servizio di sostenibilitą ambientale dell'Assessorato regionale della difesa dell'ambiente.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- il drammatico momento di crisi che attraversa tutta l'Isola costituisce un freno nelle dinamiche di sviluppo del sistema produttivo regionale;
- per uscire dal tunnel della crisi si ha bisogno di risposte certe e tempestive, da parte dell'Amministrazione regionale, al fine di incoraggiare e sostenere le iniziative imprenditoriali coerenti con le aspettative e le ambizioni di sviluppo locali e isolane;
- l'assenza di queste risposte allunga la crisi e vanifica gli sforzi che gli operatori pubblici e privati stanno compiendo tra tantissime difficoltà e rischi a causa del perdurare della grave congiuntura economica;
constatato:
- il livello di complessità e il tempo necessario per l'espletamento delle procedure di carattere preventivo VAS, VIA e VINCA alle quali vengono sottoposti i progetti con potenzialità di incidenza o impatto ambientale e strategico;
- l'aumento della mole delle pratiche che attendono di essere evase dagli uffici preposti del Servizio di sostenibilità ambientale dell'Assessorato regionale della difesa dell'ambiente, per il rilascio dei pareri di competenza, a seguito dei quali le pratiche vengono avviate all'iter di approvazione definitiva col rilascio del parere unico finale;

evidenziato che:
- la complessità delle procedure di cui sopra, specie in un momento di grave stagnazione economica come l'attuale, richiede tempi certi per il rilascio dei pareri degli uffici regionali;
- i ritardi, oltre che l'incertezza dei tempi, scoraggiano e inficiano ogni tipo di investimento, ciascuno dei quali, oggi più che mai, ha valenza straordinaria nel concorso che assume a favore della ripresa economica dell'Isola;
- il potenziale finanziario di cui si parla è dell'ordine di centinaia di milioni di euro e, per questo, in grado di incidere in modo rilevante sul prodotto interno lordo (PIL) sardo e sulle prospettive di ripresa economica e occupazionale,

chiedono di interpellare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale della difesa dell'ambiente per sapere:
1) se siano a conoscenza dei tempi impiegati, presso gli uffici preposti del Servizio di sostenibilità ambientale dell'Assessorato regionale della difesa dell'ambiente, per l'espletamento delle procedure richiamate in premessa e, nel caso, se i tempi medi dei singoli procedimenti siano allineati a quelli richiesti a livello nazionale;
2) nel caso in cui fosse appurato che i tempi necessari ai nostri uffici fossero di gran lunga superiori rispetto agli standard nazionali, quali misure intendano adottare al fine del superamento delle cause che determinano il problema;
3) in via d'urgenza, data la portata del problema, se non ritengano opportuno valutare, nell'immediato, di provvedere, comunque, al potenziamento del Servizio per l'annullamento dei ritardi accumulati, al fine di evitare che il perdurare dei tempi comporti conseguenze disastrose col dissolversi di importanti iniziative economiche che, se messe in campo, produrrebbero effetti positivi per il rilancio delle politiche di sviluppo del sistema produttivo regionale.

Cagliari, 18 luglio 2014