CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1020/A

INTERROGAZIONE MELONI - FASOLINO - SATTA - ZANCHETTA, con richiesta di risposta scritta, sulla riorganizzazione dei servizi territoriali dell'Agenzia ARGEA.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- la Giunta regionale, con deliberazione n. 10/12 del 21 febbraio 2017, nell'ambito della procedura di costituzione e riconoscimento dell'Organismo pagatore regionale (OPR), ha, tra l'altro, autorizzato "ARGEA Sardegna alla predisposizione della nuova struttura organizzativa e della nuova dotazione organica'';
- quale allegato tecnico e parte integrante e sostanziale della medesima deliberazione, risulta l'elaborato denominato "progetto ARGEA Sardegna - Organismo pagatore" nel quale, relativamente all'organizzazione dei servizi, risultano illustrati l'organigramma attuale e quello futuro;

considerato che
- riguardo l'organigramma futuro illustrato nel citato documento, non può non notarsi che, a fronte di un numero di servizi complessivamente invariato (13) rispetto alla precedente organizzazione, la dislocazione territoriale di tali servizi appare quantomeno singolare, il nord dell'isola risulta, infatti, nettamente sguarnito rispetto al sud e, in particolare, al Campidano; mentre il servizio della Gallura viene accorpato a quello del Sassarese, nel sud dell'isola, dove peraltro sono ubicati tutti i servizi centrali e la direzione generale della stessa agenzia, vengono letteralmente seminati numerosi servizi territoriali (Oristano, Medio Campidano, basso Campidano, Sulcis Iglesiente);
- non sono esplicitate le ragioni per le quali un territorio vasto e importante come la Gallura debba perdere la struttura direzionale attualmente presente, anche in considerazione delle difficoltà oggettive, che persisteranno ancora per alcuni anni, dovute ai numerosi cantieri aperti per la realizzazione della nuova strada Sassari-Olbia;

atteso che la Giunta regionale con il proprio deliberato non ha in effetti approvato l'organigramma proposto con il documento in argomento, ma ha autorizzato l'Agenzia ARGEA Sardegna "alla predisposizione della nuova struttura organizzativa e della nuova dotazione organica",

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore ad interim dell'agricoltura e riforma agro-pastorale per conoscere:
1) se sia intendimento della Giunta regionale eliminare il Servizio territoriale della Gallura, privando il territorio di un utile e importante presidio, e concentrare nel sud Sardegna dove, si ricorda, sono ubicati sia la direzione generale sia i servizi centrali dell'agenzia, ben quattro servizi territoriali;
2) se non si ritenga invece, in occasione della predisposizione della nuova struttura organizzativa, fornire all'Agenzia ARGEA Sardegna le necessarie direttive affinché venga mantenuto in Gallura il servizio territoriale, quale importante punto di riferimento per tutta l'agricoltura gallurese, avvicinando così le istituzioni a un territorio già privato, come noto, dell'autonomia provinciale e di importanti uffici regionali e statali.

Cagliari, 3 marzo 2017