CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1033/A

INTERROGAZIONE TRUZZU, con richiesta di risposta scritta, sulle condizioni della strada provinciale n. 49, che collega i Comuni di Arborea e Santa Giusta.

***************

Il sottoscritto,

premesso che con ordinanza n. 4 del 10 febbraio 2017, della Provincia di Oristano, Settore lavori pubblici e pubblica istruzione, è stato esteso, sino a revoca, il limite di velocità di 30 km/h lungo la strada provinciale n. 49, escluso il centro di Arborea sino all'incrocio della strada statale n.131;

appurato che limitare ai 30 km/h la percorrenza di una strada provinciale, oltre a palesare chiaramente l'intenzione di non intervenire, determina la traslazione del rischio dall'ente proprietario e gestore della strada ai singoli utenti, posto che, oltre al manto stradale insidioso, anche l'obbligo di procedere a velocità grandemente ridotta (pari alla velocità di una bicicletta) è da ritenersi intrinsecamente rischioso;

considerato che tale ordinanza è stata adottata a causa dei danni che il maltempo ha provocato al manto stradale, la cui condizione generale era già di per sé inadeguata al transito in sicurezza degli utenti della strada, unitamente alla perdurante mancanza di segnaletica verticale e barriere di sicurezza;

visto che la strada provinciale n. 49 è di notevole importanza per la percorrenza sia dei privati cittadini sia dei veicoli commerciali diretti o provenienti dai siti produttivi di Arborea e degli altri comuni interessati;

accertato che la Provincia è impossibilitata ad interventi urgenti, stante la mancanza delle risorse economiche necessarie, come si evince anche dall'ordinanza suddetta;

appurato che:
- l'incremento della sicurezza stradale e la conseguente riduzione dell'incidentalità sono tra gli obiettivi prioritari delle politiche europee e nazionali, tant'è vero che il libro bianco della Commissione europea sui trasporti, dapprima nel 2001 e poi nel 2011, si propone di dimezzare le vittime degli incidenti stradali entro il 2020 e di riuscire ad azzerare il numero delle vittime entro il 2050;
- le statistiche rivelano come gli incidenti mortali avvengano prevalentemente sulle strade extraurbane e sulle autostrade e i più colpiti siano gli individui nella fascia di età compresa tra i 20 e i 39 anni;

considerato che non è più rinviabile un intervento per la sistemazione della strada provinciale n. 49 con il rifacimento integrale del manto stradale, la sistemazione della segnaletica verticale e delle barriere di sicurezza;

ritenuto che si debba intervenire adottando misure innovative nel campo della sicurezza, tra cui l'installazione di barriere stradali più sicure e sistemi di sicurezza idonei a garantire l'incolumità, tra l'altro, dei conducenti di motoveicoli, prevedendo il montaggio sui guardrail con attenuatori d'urto e sistemi per la protezione dei motociclisti su barriere e pali,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dei lavori pubblici al fine di conoscere:
1) se l'Amministrazione regionale sia a conoscenza della perdurante situazione di pericolo della strada provinciale n. 49, tale da pregiudicare, tra l'altro, la normale attività di importanti siti economici a livello regionale e locale;
2) quali provvedimenti l'Amministrazione regionale intenda emettere affinché la Provincia di Oristano possa prontamente intervenire per la messa in sicurezza della strada provinciale in oggetto al fine di renderla fruibile agli utenti.

Cagliari, 10 marzo 2017