CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1063/A

INTERROGAZIONE COSSA, con richiesta di risposta scritta, sui servizi di Poste italiane in Sardegna.

Il sottoscritto,

premesso che in data 12 novembre 2014 ha presentato l'interrogazione n. 196 sull'erogazione in Sardegna dei servizi di Poste italiane che non ha ricevuto risposta, nonostante siano trascorsi oltre due anni;

considerato che l'interrogazione su citata poneva l'attenzione sulla scomparsa dell'offerta dei servizi essenziali nei piccoli comuni dell'Isola, ed in particolare i servizi forniti da Poste italiane;

constatato che nei centri minori all'isolamento geografico ed allo spopolamento conseguono molto spesso gravi disagi e notevoli problemi per i residenti, per lo più anziani, che non hanno la possibilità di spostarsi anche solo di qualche decina di chilometri;

appreso che l'unico ufficio postale di Nuragus (CA) rimane aperto a giorni alterni, così come lo sportello bancario;

tenuto conto dell'inefficiente sistema di trasporto pubblico e delle carenze della rete stradale regionale che rischiano di compromettere la regolare fruizione dei servizi pubblici essenziali,

chiede di interrogare il Presidente della Regione per sapere:
1) se sia a conoscenza di quanto su esposto;
2) quali motivi abbiano impedito di dare risposta all'interrogazione n. 196 presentata il 12 novembre 2014 sulle gravi carenze del servizio postale in Sardegna;
3) se non ritenga di dover intervenire presso Poste italiane affinché possa rimodulare i giorni di apertura al pubblico degli sportelli presenti in Sardegna in considerazione delle particolari condizioni di area disagiata.

Cagliari, 5 aprile 2017