CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1102/A

INTERROGAZIONE TEDDE - PITTALIS - CAPPELLACCI - FASOLINO - LOCCI - PERU - RANDAZZO - TOCCO - TUNIS - ZEDDA Alessandra, con richiesta di risposta scritta, circa la mancata attuazione dello sblocco del turnover nelle aziende sanitarie deciso con la deliberazione della Giunta regionale n. 11/16 del 28 febbraio 2017.

***************

I sottoscritti,

premesso che con la deliberazione della Giunta regionale n. 11/16 del 28 febbraio 2017 veniva prevista l'abolizione del blocco del turnover per le aziende ospedaliere in quanto si è ritenuto "più funzionale al perseguimento degli obbiettivi di risparmio consentire ai direttori generali di gestire autonomamente le scelte finalizzate al rispetto della soglia prevista dalla vigente normativa";

premesso, altresì, che alla notizia dell'adozione da parte della Giunta regionale di tale deliberazione venne dato ampio risalto a livello regionale da parte degli organi d'informazione e dalla Regione che, con comunicato del 28 febbraio 2017, informava l'opinione pubblica dell'abolizione del blocco del turnover "del personale delle aziende ospedaliere e ospedaliero-universitarie e dell'ATS", precisando che "La delibera consente di scegliere nuovo personale all'interno del tetto di spesa. Le singole aziende potranno assumere tutte le decisioni sugli avvicendamenti del personale, in piena autonomia, nel rispetto del target di risparmio assegnati";

rilevato che a oggi, a circa tre mesi dalla deliberazione e dai relativi annunci, le assunzioni risultano ancora bloccate nonostante le numerose carenze presso le aziende e la circostanza che le graduatorie dalle quali attingere per far fronte ai fabbisogni di personale siano da tempo pronte;

rilevato, altresì, che, pertanto, i proclami in ordine ai benefici immediati che la deliberazione della Giunta regionale n. 11/16 del 28 febbraio 2017 avrebbe di lì a poco prodotto risultano a oggi mere enunciazioni di intenti e si rischia di interrompere l'erogazione di servizi sanitari;

accertato che nella AOU Sassari la scarsità di personale amministrativo sta provocando forti difficoltà nell'avviare procedimenti di gara anche per la fornitura di presidi basilari per garantire l'assistenza ai pazienti, quali garze, tamponi, siringhe, disinfettanti e cerotti;

considerata la necessità di procedere, laddove se ne registri il bisogno, con le assunzioni al fine di far fronte alle carenze di personale per evitare il rischio di interruzione o riduzione nell'erogazione di servizi sanitari,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione per conoscere:
1)    quali siano i motivi che impediscono alle aziende di procedere alle assunzioni in esecuzione della deliberazione della Giunta regionale n. 11/16 del 28 febbraio 2017;
2)    quali siano le azioni che l'Amministrazione regionale intende intraprendere al fine di accelerare l'applicazione delle decisioni adottate con tale atto giuntale e relative allo sblocco del turnover presso le aziende ospedaliere;
3)    entro quanto tempo le aziende attiveranno le procedure di assunzione.

Cagliari, 15 maggio 2017