CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1112/A

USULA, con richiesta di risposta scritta, sulla grave eventualità della cessazione delle prestazioni oncologiche di chemioterapia presso il servizio di oncologia del presidio sanitario di Macomer, all'interno di un piano di ridimesionamento del sistema dei servizi propri di quel territorio.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
-    ripetutamente sono state sollevate, da parte di diverse forze politiche operanti nel territorio del Marghine e da associazioni dei cittadini e dei malati, preoccupazioni e allarmi, rivolti alle autorità competenti e resi pubblici, per contrastare il processo di ridimesionamento dei servizi territoriali erogati nel presidio sanitario di Macomer.
-    le questioni sollevate riguardano, in particolare, il mancato avvio dei lavori per la realizzazione della Residenza sanitaria assistenziale (RSA), la riabilitazione, l'oncologia, il laboratorio e inoltre la mancata realizzazione della rete dei gas medicinali e la generale perdita di autonomia delle strutture operanti a Macomer;
-    anche il sindaco del Comune di Macomer, che riveste la funzione di presidente della Conferenza socio-sanitaria del nuorese che è l'organismo di governo delle politiche per la salute e il benessere sociale il quale indica gli indirizzi della politica sanitaria locale alle ASL, ha espresso rassicurazioni in merito al futuro della sanità territoriale, che però, data la situazione rappresentata, non trovano alcun riscontro in azioni concrete;
-    dalle informazioni avute sembrerebbe oramai confermata la decisione della direzione sanitaria di Nuoro di sospendere, nel giro di breve tempo, l'erogazione delle prestazioni chemioterapiche che da anni vengono eseguite in regime di day hospital nel servizio di oncologia del presidio di Macomer, le quali potranno essere fruibili solo in quello di Nuoro;

considerato che oltre al danno per il territorio in conseguenza della cancellazione di un prezioso servizio che ha riscontrato nel tempo il generale apprezzamento, l'attuazione della determinazione sarebbe causa di ulteriori pesanti disagi per chi è sofferente di gravi patologie oncologiche, comportando ulteriori onerosi sacrifici per centinaia di pazienti e per le loro famiglie;

dato atto che
-    il diritto alla salute è diritto fondamentale della persona che viene garantito in tutte le sue forme non può che esprimere la centralità della persona umana per l'universalità e l'equità dell'accesso alle prestazioni e ai servizi sanitari come inequivocabilmente espresso dalla nostra Costituzione e dalla legge regionale n. 10 del 2006 di riordino del servizio sanitario della Sardegna, confermate in tutte le successive espressioni legislative regionali, compresa la stessa riforma di cui alla legge regionale n. 17 del 2016;
-    il presupposto è, dunque, l'attenzione ai più bisognosi di cure che sono i soggetti più fragili e vulnerabili che, pertanto, necessitano di servizi il più possibile radicati nel territorio e vicini ai cittadini;

posto che uno dei capisaldi delle linee programmatiche dell'attuale maggioranza di governo della Regione in riguardo al sistema sanitario regionale prevedeva, in questo spirito, il rafforzamento dei servizi sanitari territoriali al fine di dare attuazione al piano, più volte declamato, di ''medicina di prossimità" con l'intento di superare l'incongrua ed eccessiva ospedalizzazione delle prestazioni sanitarie,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale della sanità e dell'assistenza sociale per sapere:
1)    se siano a conoscenza della decisione della direzione sanitaria di Nuoro di sospendere l'erogazione delle prestazioni chemioterapiche in regime di day hospital nel servizio di oncologia del presidio di Macomer per trasferirne i compiti al presidio di Nuoro;
2)    quali azioni concrete intendano attuare per perseguire l'obiettivo conclamato di potenziamento dei servizi sanitari territoriali in un'area già fortemente penalizzata e indicata come area di crisi.

Cagliari, 19 maggio 2017