CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1116/A

TENDAS, con richiesta di risposta scritta, sulla situazione di degrado, con alto rischio incendi, cui versano le strade di competenza dell'amministrazione provinciale di Oristano.

***************

Il sottoscritto,

premesso che la Giunta regionale, con deliberazione n. 23/11 del 9 maggio 2017, ha approvato le prescrizioni regionali antincendi per l'anno 2017, stabilendo che lo "stato di elevato pericolo di incendio boschivo" vige, su tutto il territorio regionale, dal 1° giugno al 31 ottobre e prevede che: "Entro il 1° giugno Anas, provincia, comuni, ferrovie e altri enti competenti devono provvedere allo sfalcio ed alla pulizia dei bordi stradali e poi al trasporto in discarica".

dato atto che la maggior parte delle strade della provincia di Oristano e l'ingresso del capoluogo di provincia sono in un preoccupante stato di degrado e di abbandono e che tale situazione è simile in tutte le strade provinciali.

certificato che l'amministrazione provinciale di Oristano è in forte sofferenza sia per la mancanza di risorse che di personale atte a provvedere a un'adeguata gestione del territorio e delle strade di propria pertinenza e rischia addirittura pesanti sanzioni pecuniarie;

valutato che l'oristanese è stato uno dei territori più devastati dalle fiamme nel corso del 2016, con roghi che si sono sviluppati, in modo particolare, nelle campagne di Sedilo e il territorio di Aidomaggiore, devastando oltre cinquemila ettari di territorio con danni incalcolabili all'economia e all'ambiente,

chiede di interrogare il Presidente della Regione, l'Assessore regionale della programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio e l'Assessore regionale della difesa dell'ambiente per sapere se siano al corrente di tale situazione e per conoscere quali azioni di prevenzione si intendano adottare al fine di scongiurare che tali rischi possano realmente concretizzarsi, mettendo a serio rischio la salvaguardia di numerosi siti ambientali di pregio sull'intero territorio provinciale.

Cagliari, 23 maggio 2017