CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1129/A

MORICONI, con richiesta di risposta scritta, sui nuovi episodi di sottrazione di sabbia sulle spiagge sarde.

***************

Il sottoscritto,

vista l'interrogazione n. 743/A del 17 maggio 2016 con la quale denunciava il deprecabile verificarsi, durante la stagione estiva, dei furti di sabbia dalle spiagge della Sardegna da parte dei turisti; nella stessa si rilevava che dai dati registrati nel solo 2015 presso lo scalo aeroportuale di Elmas risultavano sottratte oltre 5 tonnellate di sabbia;

premesso che il fenomeno della sottrazione di sabbia, il quale integra l'illecito amministrativo per asportazione di sabbia di cui all'articolo 1162 del Codice di navigazione, nonostante le rassicurazioni fornite al sottoscritto dall'Assessorato regionale della difesa dell'ambiente, in risposta a tale interrogazione, e il rafforzato impegno per contrastare il fenomeno non sembra essersi attenuato, tanto che si registrano anche per la stagione appena avviata nuove sottrazioni di sabbia da parte di turisti;

considerato che questo deprecabile fenomeno, se non efficacemente contrastato, rischia di produrre un danno incalcolabile a un bene ambientale prezioso non rinnovabile sul quale si fonda principalmente l'attrazione dei flussi di popolazione turistica entusiasta per l'incomparabile bellezza rappresentata dalle spiagge bianchissime dell'Isola,

chiede di interrogare l'Assessore regionale delta difesa dell'ambiente per sapere:
1) se i fatti segnalati in premessa corrispondano al vero;
2) se anche per la presente stagione siano state date disposizioni al fine del contrasto del fenomeno della sottrazione di sabbia, così come dato per garantito nella risposta all'interrogazione del sottoscritto n. 743/A del 17 maggio 2016;
3) se le linee di intervento nell'ambito della programmazione del POR 2014-2020, per l'educazione ambientale rivolta alla popolazione turistica e locale in materia di tutela del patrimonio naturalistico marino sia state già attivate per la stagione estiva in corso.

Cagliari, 30 maggio 2017