CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1133/A

CRISPONI, con richiesta di risposta scritta, sulla procedura di predisposizione della nuova struttura organizzativa e della nuova dotazione organica dell'agenzia Argea.

***************

Il sottoscritto,

premesso che Argea Sardegna è l'agenzia per la gestione e l'erogazione degli aiuti in agricoltura della Regione, con funzione di organismo gestore, pagatore e di controllo in materia di finanziamento della politica agricola comunitaria ed esercita, inoltre, funzioni ispettive e di controllo in materia agricola e fitosanitaria; gestisce l'anagrafe delle aziende agricole, il registro degli aiuti e altri elenchi, albi, registri e banche dati relative ai potenziali di produzione;

considerato che la Giunta regionale ha posto in capo all'agenzia Argea la preparazione del progetto e gli adempimenti col Ministero delle politiche agricole per la costituzione dell'Organismo pagatore regionale (OPR);

valutato che sarebbe intenzione della Giunta regionale far entrare a regime il nuovo organismo pagatore regionale entro il 2018;

rilevato che la Giunta regionale, con propria deliberazione n. 10/12 del 21 febbraio 2017, nell'ambito della procedura di costituzione e riconoscimento dell'Organismo pagatore regionale (OPR), ha autorizzato "Argea Sardegna alla predisposizione della nuova struttura organizzativa e della nuova dotazione organica"; 

atteso che dalla elaborazione del su richiamato progetto si evince fin d'ora l'organizzazione della nuova struttura dell'agenzia Argea;

preso atto che la predisposizione progettuale è, in tutta evidenza, sbilanciata verso l'istituzione nella città di Cagliari di ben 5 Servizi oltre alla Direzione generale e la dislocazione di un servizio ciascuno presso le città di Sassari e Oristano;

ritenuto che sia irragionevole tale impostazione che, incredibilmente, trascura i territori del Nuorese e dell'Ogliastra, che proprio attraverso il proprio servizio territoriale gestisce non meno del 25 per cento del carico di lavoro e il 30 per cento del totale degli importi annui erogati dall'agenzia con non meno di 12.000 procedimenti annui elaborati;

considerato che la mancata dislocazione di alcuno degli istituendi servizi organizzativi presso il capoluogo nuorese rappresenterebbe un inaccettabile sopruso alla equilibrata e armonica distribuzione del ruolo di Argea sull'intero territorio regionale, ma anche un evidente tradimento degli impegni assunti dal Presidente Pigliaru in merito al concreto decentramento di uffici regionali al servizio di imprese e cittadini,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'agricoltura e riforma agro-pastorale per sapere:
1) quale sia l'indirizzo progettuale assegnato dalla Giunta regionale all'agenzia Argea nell'ambito della procedura di costituzione e riconoscimento dell'Organismo pagatore regionale (OPR);
2) se non sia opportuno procedere senza indugio ad assegnare adeguato input all'agenzia Argea per la localizzazione di uno o più degli istituendi servizi in capo al nuovo Organismo pagatore presso il capoluogo nuorese.

Cagliari, 5 giugno 2017