CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1155/A

RUBIU, con richiesta di risposta scritta, sulla carenza dei mezzi di Forestas, in dotazione nel territorio del Sulcis Iglesiente, per la stagione antincendio.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- le squadre antincendio di Forestas sono operative nel territorio del Sulcis Iglesiente da oltre un mese, ma in diversi centri del distretto il servizio è svolto senza le autobotti;
- tra i compiti dell'Agenzia Forestas, in base alla legge regionale n. 8 del 2016, rientra la prevenzione e la lotta contro gli incendi estivi;
- l'attività di gestione, prevenzione e lotta agli incendi boschivi è inclusa tra le varie competenze attribuite all'Ente foreste della Sardegna e riveste un'importanza fondamentale; questa attività, infatti, impegna gran parte del personale per circa sei mesi l'anno e assorbe ingenti risorse finanziarie; la lotta contro gli incendi boschivi viene effettuata in collaborazione con il Corpo forestale e di vigilanza ambientale della Sardegna;

tenuto conto che:
- l'Agenzia Forestas si avvale per queste attività della collaborazione e del contributo degli enti locali;
- le autocisterne in dotazione sul territorio tra Fluminimaggiore e Buggerru, che hanno una capacità sino a 4 mila litri d'acqua, adoperate per fronteggiare l'emergenza incendi, non sostano più nei siti indicati nel Piano di prevenzione predisposto dalla Regione, ma restano parcheggiate nei depositi dell'ex Ente foreste;
- l'unità operativa per contrastare il fronte delle fiamme non può attualmente contare su mezzi adeguati per la campagna antincendi, nonostante la stagione sia iniziata con largo anticipo a causa delle alte temperature;
- in occasione di alcuni interventi di spegnimento delle fiamme e bonifica del territorio, le amministrazioni comunali hanno provveduto a fornire mezzi non appropriati per arginare il rischio sul territorio;

evidenziato che:
- i sindaci di Buggerru e Fluminimaggiore hanno peraltro scritto alla Direzione generale di Forestas, invocando un potenziamento dell'equipaggio e degli strumenti per la lotta ai roghi;
- si segnala che le amministrazioni comunali chiedono mezzi più adeguati e con una dotazione delle cisterne d'acqua molto più capienti;
- il territorio boschivo e naturalistico inglobato nel Sulcis Iglesiente va sicuramente tutelato e salvaguardato con strumenti più idonei ad affrontare eventuali emergenze sul campo;

preso atto che:
- il territorio del Sulcis Iglesiente è uno dei territori maggiormente a rischio durante la stagione antincendi, visto il vasto patrimonio ambientale e la carenza dei mezzi disponibili;
- sarebbe necessario fornire i comuni dell'area Sulcis Iglesiente di mezzi muniti di autobotti per agevolare le operazioni di approvvigionamento d'acqua nei diversi bacini sparsi per il territorio di cui si servono gli elicotteri per le operazioni di spegnimento delle fiamme e le bonifiche delle zone interessate dai roghi;

atteso che:
- sarebbe opportuno un immediato intervento teso all'incremento dell'equipaggiamento antincendio a favore degli enti locali, con mezzi adeguati a intervenire sul territorio in caso di incendi di vasta portata;
- è quindi indispensabile un aumento delle risorse per rendere più agevole la prevenzione e la lotta agli incendi sul territorio,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale della difesa dell'ambiente per sapere se:
1) sia intenzione di provvedere immediatamente ad assegnare ai Comuni di Fluminimaggiore e Buggerru le autocisterne di Forestas, adoperate sino allo scorso anno, per far fronte all'emergenza incendi, parcheggiate attualmente, in modo incomprensibile, nei depositi dell'ex Ente foreste;
2) non ritengano opportuno trovare delle risorse adeguate per il territorio del Sulcis Iglesiente per fronteggiare il rischio incendi sul territorio, che vanta uno straordinario patrimonio naturalistico.

Cagliari, 22 giugno 2017