CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1157/A

CRISPONI, con richiesta di risposta scritta, sulla mancata esecuzione della segnaletica stradale orizzontale in ampi tratti della strada statale n. 131, diramazione centrale nuorese.

***************

Il sottoscritto,

premesso che la gestione della rete stradale ricadente sotto la responsabilità dell'ANAS, in particolare sulla strada statale n. 131, diramazione centrale nuorese, rete viaria dall'elevatissimo traffico veicolare da e per il centro Sardegna, versa in una generale condizione di precaria manutenzione;

considerato che il tratto stradale compreso fra il km 50, a partire dalla galleria di Prato Sardo - Nuoro fino al km 16 all'altezza delle gallerie per Sedilo, è stato oggetto di recenti interventi di manutenzione della pavimentazione con applicazione del nuovo manto in bitume;

valutato che, nonostante i lavori di rafforzamento della sovrastruttura stradale siano conclusi da oltre un mese, ancora non si è provveduto ai lavori di esecuzione della segnaletica orizzontale con gravi rischi per l'incolumità degli automobilisti che quotidianamente percorrono tale arteria viaria;

tenuto conto che le ricadute negative in ordine alla assenza della segnaletica orizzontale si riverberano sulle generali condizioni di sicurezza per quanti percorrono quotidianamente tale asse viario, incluso il forte incremento di traffico veicolare dovuto anche alla corrente stagione turistica che impone un severo impegno dell'arteria stradale, anche nelle ore notturne;

preso atto che i problemi denunciati si sommano alle ben note carenze infrastrutturali della rete di collegamenti viari interni del centro Sardegna, mortificando la libertà di movimento e il diritto alla mobilità dei cittadini residenti in quei territori o in transito verso altre aree isolane, aggiungendo ulteriori condizioni di isolamento delle piccole comunità locali,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dei lavori pubblici per sapere se:

1) la Giunta regionale voglia sollecitamente intervenire presso i vertici dell'ANAS, richiamandoli ad un urgente intervento di ripristino delle condizioni di sicurezza del tratto stradale in oggetto, garantendo il rispetto dovuto ai cittadini del centro Sardegna e di tutti gli automobilisti obbligati alla fruizione di tale rete viaria in termini di evidente insicurezza e pericolosità;

2) non sia legittimo pretendere dall'ANAS una efficiente attività di controllo della rete stradale regionale affinché vengano predisposti organici interventi di manutenzione nei tratti ad alto rischio per la mobilità e la circolazione del traffico veicolare pubblico e privato.

Cagliari, 26 giugno 2017