CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1170/A

COMANDINI - SABATINI - COCCO Pietro - COZZOLINO - DEMONTIS - DERIU - FORMA - MANCA Gavino - MELONI - MORICONI - TENDAS - PISCEDDA - LOTTO - COLLU, con richiesta di risposta scritta, sulla situazione dei lavoratori della Ic Outsourcing (Camera di commercio) - Cagliari.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- la Ic Outsourcing non ha scopo di lucro e svolge servizi necessari alle camere di commercio per il perseguimento delle loro finalità istituzionali;
- la Ic Outsourcing da oltre vent'anni, attraverso i propri dipendenti che nel tempo hanno acquisito importanti professionalità, garantisce alla Camera di commercio di Cagliari i servizi alle imprese e svolge attività essenziali, obbligatorie e previste dalla legge per il mantenimento e il funzionamento;
- nel corso degli anni i lavoratori, assunti con contratto a tempo indeterminato, si sono occupati della gestione del registro imprese, dei bilanci e dell'archiviazione digitale, dell'albo delle imprese artigiane e dello sportello innovativo front-office;
- la scadenza naturale dell'affidamento delle attività affidate alla Ic Outsourcing era fissata per il 30 giugno 2017;
- la Camera di commercio di Cagliari, con propria deliberazione e anticipando la scadenza naturale, ha revocato l'affidamento delle attività;

considerato che:
- il preludio al licenziamento è iniziato con una rimodulazione e riduzione dell'orario di servizio e la lettera di fine rapporto è arrivata, ai 18 lavoratori interessati, alla vigilia di Pasqua;
- i sindacati hanno subito attivato la procedura di confronto con il Presidente della Camera di commercio, con l'obiettivo di instaurare un dialogo costruttivo per superare questa fase di incertezza, salvaguardare i lavoratori e le stesse prerogative della Camera di commercio, ma senza risposta alcuna;

sottolineato che:
- la politica della Camera di commercio è animata da un'ottica di risparmio che mette in seria difficoltà tante famiglie, alcune monoreddito;
- le attività, gestite dalla Ic Outsourcing, richiedono professionalità acquisite attraverso anni di esperienza e non possono certo essere trasferite a soggetti improvvisati;

precisato che nel caso in cui i servizi, finora gestiti dall'attuale ditta Ic Sourcing, vengano affidati ad altre società anche partecipate dalla Camera di commercio, vale il principio, più volte sancito attraverso le clausole sociali, secondo il quale i lavoratori seguono il lavoro,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione per sapere:
1) se sia a conoscenza della grave situazione che si è generata a seguito della decisione della Camera di commercio, di revocare l'affidamento delle attività esternalizzate e affidate alla Ic Outsourcing;
2) se non ritenga opportuno, per quanto di propria competenza, intervenire, in sinergia con i sindacati e le altre parti interessate, al fine di fare chiarezza e individuare soluzioni che consentano la prosecuzione delle attività, così da scongiurare sia la conseguente perdita di un ingente numero di posti di lavoro, ma anche nell'interesse delle attività dell'ente camerale.

Cagliari, 5 luglio 2017