CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1171/A

LEDDA, con richiesta di risposta scritta, sulla grave situazione conseguente al divieto di imbarco, a bordo dei traghetti Tirrenia, dei mezzi adibiti al trasporto dei cavalli e, più specificatamente, nelle tratte per Palermo, Civitavecchia e Genova.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- già nel novembre 2016 era stato denunciato il disagio che vivevano alcuni proprietari di cavalli e ditte di trasporto animali a causa dell'impossibilità di partecipare a fiere, concorsi e manifestazioni varie che interessano il settore ippico fuori Sardegna, per via della scarsa capienza dei traghetti che percorrono la tratta Olbia-Civitavecchia;
- oltre alla consueta indisponibilità nel periodo estivo dei posti messi a disposizione per mezzi di trasporto animali ora Tirrenia infligge un ulteriore colpo basso al settore ippico, negando l'autorizzazione all'imbarco, nonostante le carte assolutamente in regola per la traversata e nonostante i mezzi per il trasporto siano dotati di tutti i sistemi di sicurezza e di benessere per l'ambiente e il bestiame, come stabilito nel regolamento di polizia veterinaria;
- il negato imbarco dei mezzi di trasporto suindicati avviene nonostante il possesso della prenotazione e dei biglietti rilasciati da Tirrenia per la loro traversata;

preso atto che:
- in Sardegna il settore ippico conta circa 14.000 operatori e pertanto rappresenta una voce importante dell'economia regionale;
- il comparto ippico versa in una situazione di gravissima crisi anche a causa di una politica regionale che sembra attribuire un'importanza secondaria al settore;

considerato che la mancata consegna dei cavalli nei tempi stabiliti per contratto con gli acquirenti o la mancata consegna per la partecipazione agli eventi per i quali sono attesi comporta una grave perdita economica per entrambe le parti interessate, ma soprattutto per la nostra Regione che a causa di tali inconvenienti sarà sempre più penalizzata nelle trattative, contribuendo così a un ulteriore isolamento in rapporto alle altre regioni;

espressa, altresì, forte preoccupazione per una problematica del settore troppo a lungo trascurata e ormai di improrogabile soluzione,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dei trasporti per sapere quali provvedimenti intendano adottare in tempi rapidi per mettere in atto tutte le iniziative necessarie a scongiurare questa grave ulteriore perdita nel settore che, come già più volte sottolineato, è uno dei cardini della nostra economia.

Cagliari, 10 luglio 2017