CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1190/A

TOCCO, con richiesta di risposta scritta, sulla deliberazione n. 34/16 del 12 luglio 2017 (Attuazione del Piano di riorganizzazione e di riqualificazione del servizio sanitario regionale idoneo a garantire la sostenibilità del servizio stesso. Programma di riorganizzazione e riqualificazione dell'offerta ospedaliera nell'area omogenea di Cagliari, con soppressione del Reparto di chirurgia plastica all'ospedale Brotzu di Cagliari).

***************

Il sottoscritto,

premesso che con deliberazione 34/16 del 12 luglio 2017 si prevede l'attuazione del Piano di riorganizzazione e di riqualificazione del servizio sanitario regionale idoneo a garantire la sostenibilità del servizio stesso (deliberazione della Giunta regionale n. 63/24 del 15 febbraio 2015). Programma di riorganizzazione e riqualificazione dell'offerta ospedaliera nell'area omogenea di Cagliari (articolo 9, comma 6, della legge regionale n. 23 del 17 novembre 2014);

accertato che:
- il suddetto provvedimento cancella di fatto il Reparto di chirurgia plastica dall'Azienda ospedaliera Brotzu contemplando il suo trasferimento al Policlinico di Monserrato "Duilio Casula";
- il programma intende porre in essere azioni di riqualificazione e riorganizzazione dell'offerta specialistica nell'area di Cagliari;
- con tale progetto si mira a scorporare verso i servizi territoriali le attività attualmente svolte in contesti ospedalieri, al fine di assicurare maggiore efficacia dei percorsi di cura, con particolare riferimento alle patologie croniche;
- è intendimento della delibera rafforzare le funzioni assistenziali, con particolare riferimento a quelle correlate alla rete di emergenza e urgenza;
- si ridefinisce, inoltre, il ruolo degli stabilimenti ospedalieri San Giovanni di Dio e Binaghi di Cagliari per poi favorire la dismissione dell'Ospedale Marino di Cagliari;

evidenziato che:
- il programma mira a promuovere l'aggregazione dell'offerta ospedaliera erogata da strutture appartenenti alla stessa disciplina o a discipline equivalenti ubicate nello stesso stabilimento o presidio ospedaliero;
- il provvedimento ha la finalità di assicurare l'efficientamento dei servizi ospedalieri in coerenza con gli obiettivi stabiliti con il piano di rientro regionale e assegnati alle aziende sanitarie;

tenuto conto che:
- si prevede la cancellazione del Reparto di chirurgia plastica al Brotzu di Cagliari;
- la suddetta unità operativa, che verrà trasferita al Policlinico "Duilio Casula", rappresenta una delle eccellenze presenti nell'azienda ospedaliera di Cagliari;
- non si comprende il motivo di tale scelta, visto che il Reparto di chirurgia plastica è diventato negli anni un vero e proprio servizio che garantisce efficientamento e specializzazione delle cure;

rilevato che:
- la cancellazione del Reparto di chirurgia plastica, in base a quanto previsto nel piano di riorganizzazione ospedaliera, mette in pericolo la classificazione del Brotzu come presidio di secondo livello e sede di DEA;
- la decisione si traduce nel declassamento del presidio ospedaliero Brotzu di Cagliari,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale:
1) per valutare la revoca immediata della deliberazione n. 34/16 del 12 luglio 2017 (Piano di rior¬ganizzazione e di riqualificazione del servizio sanitario regionale idoneo a garantire la sostenibilità del servizio stesso (deliberazione della Giunta regionale n. 63/24 del 15 febbraio 2015). Programma di riorganizzazione e riqualificazione dell'offerta ospedaliera nell'area omogenea di Cagliari (articolo 9, comma 6, della legge regionale n. 23 del 17 novembre 2014)) annullando così la soppressione del Reparto di chirurgia plastica del Brotzu;
2) affinché chiarisca quali siano stati i motivi che hanno indotto alla cancellazione di un reparto diventato negli anni una delle eccellenze della sanità a Cagliari, con il trasferimento al Policlinico che rischia di declassare di fatto il Brotzu;
3) per valutare di venire incontro alle esigenze dei pazienti che vedono nel Reparto di chirurgia plastica un punto di riferimento essenziale per le loro cure.

Cagliari, 21 luglio 2017