CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1215/A

MELONI, con richiesta di risposta scritta, sulla situazione di criticità venutasi a creare relativamente all'assistenza fornita dall'ambulatorio di diabetologia pediatrica di Olbia

***************

Il sottoscritto,

premesso che:

-      i pazienti dell'ambulatorio di diabetologia pediatrica di Olbia e le loro associazioni, denunciano la progressiva restrizione del numero delle prestazioni assistenziali indispensabili fornite dall'ambulatorio di diabetologia pediatrica imposte drasticamente nell'ultimo anno, le cui conseguenze stanno impattando decisamente sulla salute e sulla serenità dei bambini e delle famiglie coinvolte direttamente nella gestione della patologia del diabete Mellito;

-      infatti, a gennaio 2016 le giornate dedicate all'attività ambulatoriale erano quattro: due giornate intere, il lunedì e martedì, dedicate rispettivamente ai controlli annuali in day service, controlli e predisposizione microinfusori e visite bambini obesi; due mezze giornate, il mercoledì e venerdì pomeriggio, dedicate alle visite mediche ordinarie, trimestrali e semestrali ed infine alla formazione; talvolta, il giovedì pomeriggio, la formazione avveniva anche per gruppi e, in qualche raro caso, con la presenza della figura dello psicologo;

-      a gennaio 2017 viene disposta la chiusura della giornata del martedì, motivata con l'assenza di medici pediatri in reparto e dunque con la necessità dell'impiego del pediatra diabetologo presso il reparto di pediatria;

-      con la medesima motivazione, a giugno 2017 viene disposta la chiusura della giornata del lunedì, adottata, parrebbe, come disposizione provvisoria nell'attesa dell'inserimento presso il reparto di pediatria di due ulteriori risorse che, entro la seconda settimana di luglio, avrebbero dovuto prendere servizio presso il reparto;

-      inoltre, saltuariamente, a causa dell'indisponibilità dell'unico pediatra diabetologo, impegnato in altre attività di istituto, si procede alla chiusura delle giornate del venerdì o del mercoledì;

 

ritenuto che quanto sopra determini evidentemente una serie di gravi carenze tra le quali:

-      mancati corsi di formazione indispensabili alla corretta gestione dei microinfusori;

-      ritardi nei controlli mensili dei pazienti diabetici nei periodi successivi alle dimissioni dal reparto;

-      mancati momenti di formazione dedicati ai genitori e alle famiglie, inerenti la corretta alimentazione del bambino (calcolo dei carboidrati e conseguente calcolo del quantitativo di insulina da somministrare);

-      rinvio sempre più frequente delle giornate di day service (controlli periodici) organizzati, peraltro, attraverso l'interazione e la disponibilità di più risorse specialistiche esterne;

-      mancata programmazione del progetto regionale Scuola - Diabete dedicato alla formazione del personale scolastico, in ottemperanza agli accordi anche nazionali previsti e predisposti dal MIUR e dalle Aziende sanitarie regionali;

-      mancata predisposizione dei microinfusori, nonostante le disponibilità materiali delle ASSL;

 

 

considerato che:

-      il numero totale dei bambini in carico oggi al centro di diabetologia pediatrica di Olbia conta ben 90 pazienti seguiti da un'unica pediatra specializzata (coinvolta evidentemente nelle numerose attività di istituto comprese quelle presso altri ospedali);

       il numero dei pazienti potrebbe, purtroppo, essere destinato ad aumentare;

       in altre realtà i medici pediatri coinvolti nella gestione del diabete in età pediatrica si occupano a tempo pieno dell'attività ambulatoriale;

 

considerato, inoltre, che lo scenario appare preoccupante, posto che nell'ultimo anno si è notato un progressivo deterioramento di un servizio ambulatoriale di alto livello e molto apprezzato dall'utenza, come del resto il reparto ospedaliero di cui fa parte,

 

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale, per sapere:

1)    se siano a conoscenza della situazione rappresentata e dei conseguenti disagi dei piccoli pazienti diabetici e delle loro famiglie;

2)    quali azioni intendano intraprendere per risolvere la problematica e tornare a livelli di normalità attraverso la definitiva assegnazione di un pediatra diabetologo da destinare a tempo pieno alle attività ambulatoriali di diabetologia pediatrica di Olbia.

Cagliari, 8 agosto 2017