CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1248/A

RUBIU, con richiesta di risposta scritta, in merito al mancato inserimento del Comune di Villaperuccio tra i centri colpiti dalle gelate tardive di aprile 2017.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- con deliberazione n. 37/28 del 1° agosto 2017 avente per oggetto "decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, recante "Interventi finanziari a sostegno delle imprese agricole, a norma dell'articolo 1, comma 2, lettera i), della legge 7 marzo 2003, n. 38" - Gelate tardive del mese di aprile 2017 - Proposta di declaratoria ai fini dell'accesso alle provvidenze del Fondo di solidarietà nazionale";
- con tale provvedimento si ricorda che, nella seconda metà del mese di aprile 2017, la Sardegna, come gran parte dell'Italia, è stata interessata da una perturbazione che ha convogliato anche nel territorio regionale una massa di aria fredda polare, quindi molto fredda e asciutta, che accompagnata dalla quasi totale assenza di vento ha determinato gelate estese nei campi coltivati e non pochi danni alle colture, con intensità che non trovano precedenti nelle osservazioni meteorologiche;
- particolarmente colpite sono risultate le produzioni viticole, i fruttiferi, le orticole in pieno campo, ma anche le produzioni foraggere, per effetto soprattutto del repentino crollo delle temperature che ha visto nel corso di ventiquattro ore un abbassamento anche di 20°C, in una condizione in cui l'anomalo andamento stagionale, con temperature medie a marzo che sono risultate quasi sempre ben oltre la media, aveva determinato un'anticipazione delle colture;

tenuto conto che:
- in base al provvedimento allegato a tale deliberazione i comuni dell'ex Provincia di Carbonia Iglesias che sono stati ammessi ai fini dei risarcimenti danni alle aziende, in seguito all'evento in argomento, sono Villamassargia, Santadi e Narcao;
- dalla relazione sugli accertamenti in campo effettuati dai tecnici dell'Agenzia Argea Sardegna risulta che i comuni interessati sono stati 102, compresi tali centri del Sulcis Iglesiente;

evidenziato che:
- dall'elenco dei comuni risulta di fatto escluso Villaperuccio, uno dei centri maggiormente devastato dall'evento meteorologico, con la distruzione e devastazione di interi filari di Carignano e altre specie autoctone distribuiti nelle campagne del paese;
- il Carignano rappresenta uno dei simboli della produzione vitivinicola del Sulcis Iglesiente, con il polo industriale tra Santadi e Villaperuccio che è diventato, negli anni, uno dei più rinomati a livello internazionale grazie alle produzioni delle cantine comprese nella zona;
- diverse aziende agricole di tale centro hanno subito danni consistenti con la perdita della produzione enologica che ammonta, secondo le prime stime, al 60 per cento;
- nelle campagne di Villaperuccio sono inoltre stati danneggiati anche diversi frutteti e campi coltivati con produzioni orticole;

preso atto che:
- l'amministrazione comunale di Villaperuccio ha espletato tutte le pratiche per provvedere a un sostegno finanziario di ristoro dei danni alle aziende colpite dalle gelate tardive, con l'invio di tutti i documenti necessari alla verifica dei danni nelle campagne del paese;
- per favorire la ripresa economica e produttiva, a favore di queste imprese, sarebbero opportuni una serie di interventi quali:
- contributi in conto capitale per i danni alle produzioni, alle strutture e alle scorte aziendali, prestiti ad ammortamento quinquennale per le esigenze di esercizio dell'anno in cui si è verificato l'evento dannoso e per l'anno successivo;
- proroga per una sola volta e per non più di 24 mesi le scadenze delle rate delle operazioni di credito agrario di esercizi o e di miglioramento e di credito ordinario effettuate dalle imprese agricole;
- esonero parziale, fino a un massimo del 50 per cento, del pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali propri e per i lavoratori dipendenti, in scadenza nei dodici mesi successivi alla data in cui si è verificato l'evento;

verificato che, con deliberazione n. 43/5 del 2017 avente a oggetto "Decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, recante "Interventi finanziari a sostegno delle imprese agricole, a norma dell'articolo 1, comma 2, lettera i), della legge 7 marzo 2003, n. 38". Gelate tardive del mese di aprile 2017. Integrazione delimitazione di cui alla deliberazione n. 37/28 del l° agosto 2017", l'esecutivo ha votato l'integrazione dell'elenco dei comuni colpiti dalle gelate tardive dello scorso mese di aprile con l'inserimento del Comune di Zeddiani;

atteso che:
- sarebbe opportuno un immediato intervento, conforme a tale provvedimento adottato con deliberazione n. 43/5 del 2017, teso a riconoscere i danni delle gelate tardive anche nel Comune di Villaperuccio e quindi a includere il centro del Sulcis Iglesiente tra i comuni maggiormente colpiti da tale evento meteorologico;
- con l'esclusione del comune dalla deliberazione di cui in premessa, si assiste a un vero e proprio dramma per alcune imprese agricole del territorio, che rischiano di perdere l'unico patrimonio economico disponibile, vista la consistente riduzione della produzione stagionale;

appurato che sarebbe auspicabile un approfondimento dei comuni devastati dalle gelate tardive ed esclusi dalla deliberazione in argomento,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'agricoltura e riforma agro-pastorale per sapere:
1) in base a quali criteri è stata varata la deliberazione n. 37/28 del 1° agosto 2017, con l'elenco dei centri colpiti dalle gelate tardive e aventi diritto ai risarcimenti per le aziende danneggiate da tale evento meteorologico;
2) per quale motivo è stato escluso dall'elenco dei comuni colpiti il centro di Villaperuccio, uno dei poli industriali più rinomati a livello internazionale per la produzione del Carignano;
3) se non ritenga opportuno attivarsi subito per una revisione e/o integrazione della deliberazione, come già avvenuto per il Comune di Zeddiani, con l'inserimento di Villaperuccio tra i comuni maggiormente devastati.

Cagliari, 21 settembre 2017