CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1258/A

SOLINAS Antonio, con richiesta di risposta scritta, sulla possibilità di inserire la distribuzione del "Flash glucose monitoring" in convenzione.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- il diabete è una malattia cronica in cui si ha un aumento della glicemia, ovvero dei livelli di zucchero nel sangue, che l'organismo non è in grado di riportare alla normalità;
- il diabete mellito a oggi colpisce in Sardegna circa 150.000 persone a fronte dei 90.000 del 2010, di cui circa 10.000 persone affette da diabete di tipo 1. La Sardegna è infatti, con circa 60 nuovi casi ogni 100.000 abitanti, il secondo territorio al mondo con l'incidenza più alta della malattia dopo la Finlandia;
- l'obiettivo primario nella cura della malattia è quella di garantire la migliore qualità della vita del paziente, attraverso la prevenzione delle complicanze acute e croniche provocate dalla stessa;
- per una migliore qualità della vita, delle persone affette da diabete, è essenziale che le stesse siano in grado di gestire la propria malattia nel migliore dei modi;
- il Ministero della salute con il Piano nazionale diabete (2013), ha definito obiettivi e iniziative sulla prevenzione, diagnosi e gestione della patologia;
- la Regione, con la deliberazione della Giunta regionale 39/23 del 26 settembre 2013, ha recepito il Piano nazionale diabete;

constatato che:
- in commercio esistono oggi, numerosi dispositivi che consentono alle persone affette da diabete una migliore qualità della vita, rispetto ai metodi di cura sin ora utilizzati e convenzionati;
- in particolare, il Flash glucose monitoring (FGM), conosciuto come "Free style libre", del quale si è discusso anche nella Consulta regionale per la diabetologia, oltre a migliorare la qualità della vita dei pazienti (evita di dover fare almeno 2000 punture l'anno sui polpastrelli per il monitoraggio della glicemia) migliora notevolmente la qualità del monitoraggio, non solo nei pazienti adulti, ma anche nei pazienti della cosiddetta fascia pediatrica, basti pensare alla facilità di controllo da parte del genitore durante l'intera giornata, in particolare nelle ore notturne, o dell'insegnante durante l'orario scolastico;

sottolineato che i nuovi Livelli essenziali di assistenza (LEA), pubblicati nella Gazzetta ufficiale lo scorso gennaio 2017, prevedono l'introduzione di nuova tecnologia utile all'autocontrollo e al monitoraggio della glicemia, è stato introdotto il FGM che permette un monitoraggio evoluto, appropriato e accurato;

evidenziato che:
- tra i dispositivi per il monitoraggio usati nella nostra regione risultano quelli per il monitoraggio continuo della glicemia (CGM), ma non vengono inseriti i sistemi di monitoraggio flash (FGM);
- molti pazienti affetti da diabete, proprio per il notevole miglioramento dato alla qualità della vita da questo sistema, acquistano in proprio il dispositivo FGM, anche a fronte di un grosso sacrificio economico;
- il sistema di monitoraggio flash della glicemia (FGM) viene già utilizzato, distribuito gratuitamente a tutti i pazienti in 12 regioni italiane e nelle province autonome di Trento e Bolzano;
- con il sistema di monitoraggio flash della glicemia, la combinazione di un nuovo sistema di monitoraggio della glicemia, assieme a un miglior utilizzo di un metodo educativo come il conteggio dei carboidrati, può determinare effetti positivi sul controllo glicometabolico dei pazienti;
- l'introduzione del Free style libre non comporta aggravio dei costi per il Servizio sanitario poiché lo strumento è già allo stato attuale assolutamente sovrapponibile al costo delle strisce rimborsate dal Servizio sanitario nazionale,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per conoscere se è stata presa in considerazione e valutata l'ipotesi di dotare il Sistema sanitario regionale di sistemi di monitoraggio flash della glicemia (Flash glucose monitor), rendendoli convenzionabili e rimborsati dal SSN.

Cagliari, 27 settembre 2017