CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1270/A

CRISPONI, con richiesta di risposta scritta, sull'inquinamento da amianto presso l'Ufficio scolastico provinciale di Nuoro.

***************

Il sottoscritto,

premesso che l'amianto è una fibra minerale, per lungo tempo utilizzata in edilizia come isolante e ritardante di fiamma, ma ora riconosciuta cancerogena per l'uomo, per cui ne è stata vietata l'estrazione, la lavorazione ed anche il suo commercio;

considerato che da anni si sta cercando di limitarne la presenza nell'ambiente tramite la rimozione ed lo stoccaggio in depositi dedicati;

constatato che, qualche mese fa, il responsabile incaricato alla sicurezza ha rilevato la possibile presenza di amianto nei pavimenti dell'edificio che ospita l'Ufficio scolastico provinciale di Nuoro (ex Provveditorato); 

tenuto conto che, a seguito di tale riscontro, una parte dell'edificio è stata chiusa ed isolata con teli di politene per evitare i rischi alla salute dei lavoratori e degli utenti;

appreso che dal 2005 ad oggi sono stati registrati undici casi di tumore tra i dipendenti, mentre altri sono stati colpiti da patologie della tiroide e sono stati operati o sono comunque sottoposti a cure;

visto che la struttura sarebbe stata spesso monitorata dagli organi competenti (tra i quali anche l'Arpas), ma la presenza di materiali miscelati con amianto non è mai stata ritenuta rischiosa per la salute delle persone; 

preso atto che la Provincia, per mancanza di risorse, non ha mai effettuato le dovute ed opportune verifiche ed analisi alla pavimentazione,

chiede di interrogare il Presidente della Regione, l'Assessore regionale della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per sapere se:
1) siano a conoscenza di quanto su esposto;
2) non ritengano di dover immediatamente intervenire presso l'Amministrazione provinciale di Nuoro affinché possano al più presto essere disposte le opportune verifiche ed analisi, così da mettere in sicurezza la struttura e salvaguardare la salute di tutti i lavoratori e gli utenti interessati;
3) non ritengano, inoltre, di valutare l'inserimento nella prossima legge di stabilità di un adeguato stanziamento finalizzato all'eliminazione dell'amianto dalla struttura di Nuoro.

Cagliari, 12 ottobre 2017