CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1274/A

PISCEDDA - DERIU - SOLINAS Antonio - COZZOLINO - COLLU - MELONI - TENDAS - MORICONI - COMANDINI, con richiesta di risposta scritta, sull'interruzione delle prestazioni odontoiatriche nel poliambulatorio di Sestu.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- tra le prestazioni sanitarie erogate nel poliambulatorio di Sestu vi sono i servizi odontoiatrici, che rappresentano per i cittadini di Sestu e dell'hinterland cagliaritano una importante alternativa alle cure del settore privato, che oggi rappresentano un costo per molte famiglie insostenibile;
- da alcune settimane tali prestazioni risultano interrotte per via di un guasto al riunito odontoiatrico, apparecchio fondamentale per le cure in esame e per lo svolgimento dei servizi convenzionati;
- a fronte delle sollecitazioni del poliambulatorio per la sostituzione dell'apparecchio in questione, non sono a oggi ancora pervenute risposte risolutive da parte dell'ATS Sardegna (Azienda per la tutela della salute - distretto di Cagliari/Area vasta);

considerato che:
- i poliambulatori di Sestu, di Quartu S. Elena e di Cagliari sono attualmente gli unici che forniscono prestazioni odontoiatriche e che pertanto ad essi affluisce il bacino di utenza dell'Area vasta di Cagliari che si rivolge al servizio sanitario pubblico;
- l'interruzione del servizio di cui trattasi comporta disagi notevoli sia in termini di spostamenti che di tempi, considerati i collegamenti del trasporto pubblico presenti nel territorio e le liste di attesa generate dalla diminuzione dell'offerta di tali prestazioni, che in un settore come quello odontoiatrico risultano spesso difficilmente compatibili con le urgenze dell'utenza;

tenuto conto, dalle informazioni apprese, che la sostituzione di detto macchinario oggi non funzionante, peraltro vecchio ormai di più di vent'anni, comporterebbe una spesa stimata in euro 20.000;

visti i disagi dei cittadini e gli ulteriori costi generati dal disservizio sopra descritto, la cui cessazione dipende dalla tempestiva sostituzione del riunito odontoiatrico, già obsoleto e attualmente non più funzionante,

dato atto di quanto sopra, si chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità al fine di sapere se siano a conoscenza della situazione suesposta e conoscere quali urgenti misure intendano adottare con i referenti dell'ATS Sardegna (Azienda per la tutela della salute distretto di Cagliari/Area vasta) per ripristinare l'erogazione delle prestazioni odontoiatriche, nell'ottica di una corretta gestione del servizio e al fine di limitare i disagi legati all'attuale interruzione di un importante servizio sanitario.

Cagliari, 18 ottobre 2017