CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1296/A

LEDDA, con richiesta di risposta scritta, sui ritardi nell'applicazione delle sottomisure 4.1 e 6.1 dei bandi relativi al PSR 2014-2020.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- l'agricoltura rimane l'attività fondamentale della nostra economia;
- l'isola occupa il quarto posto in graduatoria tra le regioni italiane con il più alto numero di aziende gestite da giovani under 35;
- tali aziende sono esattamente 4.238 e rappresentano l'11,6 per cento del totale delle imprese agricole, ossia il dato più significativo in tutta Italia;

considerato che:
- il nuovo PSR 2014-2020 con cui la Regione ha predisposto i bandi per agevolare i giovani agricoltori vanta come principale punto di forza la celerità e la semplificazione nella presentazione delle domande;
- l'approvazione dei bandi per le sottomisure 4.1 "Sostegno a investimenti nelle aziende agricole" e 6.1 "Aiuti all'avviamento di imprese per i giovani agricoltori" è avvenuta in luglio 2016 e che per svariate lungaggini e intoppi burocratici si è poi potuto accedervi solo ad aprile 2017;
- sono numerose le richieste dei giovani che credendo nell'opportunità dell'offerta, per beneficiare delle misure di sostegno previste dal PSR 2014-2020 e partecipare ai bandi, si rivolgono agli agronomi per predisporre le domande e adempiere a tutte le attività propedeutiche alla presentazione del progetto cantierabile;
- visti i tempi biblici con cui si sta procedendo con l'attuazione dei bandi, molti dei giovani che hanno investito in aspettative, oltre che in denaro, (dal momento che gli agronomi per predisporre le domande stilare preventivi, aprire partita iva, fascicolo aziendale, contratti di affitto e quant'altro, hanno chiaramente preteso un onorario) superano i 40 anni d'età perdendo quindi il prerequisito richiesto per usufruire del premio;
- su dichiarazione dell'assessore lo sportello per la partecipazione al bando sarebbe stato riaperto periodicamente in modo tale da permettere a chiunque volesse di partecipare, ma anche in questo caso le domande dei due terzi dei giovani che le hanno presentate non saranno finanziate, visto che su 70 milioni totali a disposizione, solo circa 20 milioni sono disponibili per finanziare 572 domande su oltre 1600 per il primo insediamento, mentre per il pacchetto giovani sono disponibili 20 milioni e con i rimanenti 30 milioni saranno finanziati gli investimenti; 
- tutto ciò lascia facilmente presagire un allontanamento di una importante fetta di giovani risorse per il nostro territorio, da un comparto che sempre più annaspa per cercare di restare a galla in questo marasma burocratico fatto di regole sregolate, oltre che alla incessante delusione nelle aspettative di chi vorrebbe continuare a investire nella nostra terra contribuendo a promuovere i nostri prodotti in tutto il territorio nazionale e oltreconfine; ora molti di loro hanno dovuto cercare nuove strade lontane dall’agricoltura,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l’Assessore regionale dell’agricoltura e riforma agro-pastorale per sapere quali misure intendano adottare per sopperire a questa grave carenza del sistema e mettere i giovani nelle condizioni di poter usufruire degli aiuti previsti dal PSR 2014/2020, sottomisura 4.1 "Sostegno a investimenti nelle aziende agricole" e 6.1 "Aiuti all'avviamento di imprese per i giovani agricoltori".

Cagliari, 6 novembre 2017