CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1298/A

FORMA, con richiesta di risposta scritta, sulla carenza di immunoglobulina antitetanica in Sardegna.

***************

La sottoscritta,

premesso che si è verificato in questi giorni, nel Marghine, un nuovo caso in cui, a seguito di una ferita da morsicatura di animale, si è avuta difficoltà ad iniziare tempestivamente la profilassi con immunoglobulina antitetanica per mancata disponibilità di tale medicinale;

considerato che:
- è stata riscontrata anche sul nostro territorio regionale una grave carenza di immunoglobulina antitetanica nell'intero circuito distributivo, sia nelle farmacie che nelle strutture sanitarie e ospedaliere;
- l'Ufficio qualità dei prodotti e contraffazione dell'Agenzia italiana del farmaco (AFA), consapevole della carenza di tale medicinale nel mercato nazionale, ha già determinato in data 12 ottobre 2017 l'autorizzazione all'importazione di n. 5.000 confezioni di "immunoglobulina umana tetanica" dalla Germania;

atteso che, ai sensi dell'articolo 5 del decreto del Ministero della sanità 11 maggio 2001, viene rilasciata agli assessorati della sanità presso le regioni e le province autonome un'autorizzazione temporanea ad acquistare, per il tramite delle strutture sanitarie e dei servizi di farmacia territoriale che ne necessitano, tale medicinale allo scopo di assicurare la prosecuzione dei programmi di trattamento a beneficio dei propri pazienti,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per sapere:
1) se abbiano verificato su tutto il territorio regionale la disponibilità di immunoglobulina antitetanica;
2) quali azioni la Regione abbia già intrapreso o intende intraprendere per sopperire alla carenza di tale medicinale.

Cagliari, 7 novembre 2017