CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1308/A

GALLUS, con richiesta di risposta scritta, sulla carenza del personale sanitario del presidio ospedaliero Delogu di Ghilarza.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- il numero di emergenze annue c/o il pronto soccorso del presidio ospedaliero Delogu di Ghilarza è stimato in 10 all'anno e dunque per altri considerato numericamente irrilevante;
- la presenza dell'anestesista (unico per tutto il presidio ospedaliero) attualmente è H6 (dalle 08:00 alle 14:00) per cinque giorni alla settimana (da lunedì a venerdì), senza alcuna reperibilità attiva o passiva nelle restanti 18 ore e nei giorni prefestivi e festivi;
- il servizio di radiologia risulta attualmente attivo H12 (dalle 08:00 alle 20:00) per 5 giorni alla settimana (da lunedì a venerdì) e con personale reperibile H12 (dalle 08:00 alle 20:00) nei giorni prefestivi festivi; quindi non è attualmente presente alcun servizio di radiologia nelle ore notturne (dalle 20:00 alle 08:00) né in guardia attiva, né in reperibilità, nonostante sia perfettamente funzionante un servizio di teleradiologia aziendale all'avanguardia;

evidenziato ciò che è accaduto la mattina del 13 novembre 2017, e cioè l'accesso con mezzi propri c/o il pronto soccorso del presidio ospedaliero Delogu di Ghilarza di una donna di 68 anni con emorragia cerebrale attiva;

considerato che i fatti accaduti dimostrano l'impossibilità di selezionare i casi clinici che afferiscono a tale pronto soccorso è stato necessario sospendere la seduta operatoria programmata, al fine di liberare l'unico anestesista in servizio c/o il presidio ospedaliero per stabilizzare ed effettuare il trasporto della paziente anche se è stato possibile sottoporre la paziente in tempi rapidi a esame TAC e teleconsulenza neurochirurgica solo perché in quel giorno e a quell'ora era attivo il servizio di radiologia;

ribadita la necessità della presenza in servizio H24 dell'anestesista e del radiologo (o almeno del tecnico di radiologia, vista la presenza della teleradiologia) c/o il presidio ospedaliero Delogu di Ghilarza, come più volte richiesto dallo scrivente e ribadita, altresì, la necessità del completamento dell'organico in tutti i reparti del presidio ospedaliero Delogu di Ghilarza, come più volte richiesto dallo scrivente;

considerato che attualmente nell'U.O. di medicina interna lavorano 5 dirigenti medici a tempo indeterminato (di cui una con orario ridotto ed esonero dalle notti per maternità e una in comando per 18 ore/settimana), 1 dirigente medico a tempo determinato (in sostituzione di un'aspettativa) e un responsabile facente funzioni; al pronto soccorso, invece, l'attuale organico è composto da 3 dirigenti medici a tempo indeterminato (di cui una assente da marzo 2017 per maternità e mai sostituita) e un medico del 118. Risulta cronicamente mancante un dirigente medico,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per sapere quali sono le iniziative intraprese o che si vogliono intraprendere affinché venga ridata dignità al presidio ospedaliero di Ghilarza e, soprattutto, certezza di cure ai cittadini dell'alto Oristanese.

Cagliari, 14 novembre 2017