CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1366/A

RUBIU, con richiesta di risposta scritta, sulla totale assenza di vigilanza nell'Ospedale CTO del Comune di Iglesias.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- nella tarda serata di ieri, 22 gennaio 2018, un migrante in condizioni igieniche discutibili dormiva indisturbato sopra una panchina dell'androne della sala d'attesa del pronto soccorso dell'Ospedale CTO in Comune di Iglesias;
- nella medesima sala d'attesa erano presenti diversi pazienti, in attesa di essere visitati;
- evidentemente il migrante dormiente proveniva da un centro di accoglienza al quale è stato affidato e presso il quale doveva fare ritorno;

considerato che:
- non si è registrato l'intervento di addetti alla vigilanza, né del personale sanitario in servizio presso la struttura;
- la situazione sopra descritta ha determinato uno stato di pericolosità e malessere nei cittadini bisognosi di cure mediche urgenti e immediate, costretti a sostare in sala d'attesa in condizioni di sofferenza alla quale si è aggiunta un'assoluta mancanza di serenità;
- la tolleranza di circostanze come quella sopra descritta, certamente non costituisce modalità corretta di attuazione della politica di integrazione e accoglienza dei migranti;

riscontrato che:
- evidentemente il pronto soccorso dell'Ospedale CTO di Iglesias risulta completamente sguarnito di qualsivoglia servizio di vigilanza;
- da tale circostanza deriva il perdurante pericolo per la sicurezza dei cittadini e quindi il forte rischio per l'incolumità personale degli utenti del presidio Ospedaliero CTO;

ritenuto, per tutto quanto sopra esposto, di dover segnalare la necessità assolutamente urgente di dotare l'Ospedale CTO di Iglesias di un adeguato e specifico servizio di vigilanza,

chiede di interrogare il Presidente della Regione, l'Assessore regionale dell'Igiene e sanità e dell'assistenza sociale e il Direttore generale dell'ATS per sapere:
1) se siano a conoscenza di quanto sopra esposto;
2) quali iniziative, per quanto di competenza, intendano assumere per scongiurare il verificarsi in futuro di nuove situazioni di "uso improprio" della struttura sanitaria CTO di Iglesias, trasformata in dormitorio pubblico; 
3) quali strumenti intendano adottare al fine di dotare in tempi rapidi l'Ospedale CTO di Iglesias di un adeguato e specifico servizio di vigilanza, tale da garantire condizioni di serenità agli utenti della struttura ospedaliera.

Cagliari, 24 gennaio 2018