CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1427/A

DERIU - PISCEDDA - MORICONI - COMANDINI - MELONI Valerio - COSSA - SABATINI, con richiesta di risposta scritta, in merito alla capitozzatura degli alberi da parte dei comuni.

***************

I sottoscritti,

considerato che:
- la capitozzatura degli alberi risulta essere la più pericolosa tecnica di potatura degli alberi, ovvero il taglio indiscriminato del fusto, delle branche primarie o di grossi rami;
- il motivo più comune per cui si pratica la capitozzatura degli alberi è la riduzione delle dimensioni degli alberi stessi;
- la capitozzatura non risulta essere un metodo adeguato di riduzione dell'altezza e quindi delle dimensioni della chioma degli alberi, e non riduce il pericolo né di ribaltamento né di cedimenti;

tenuto conto che la capitozzatura:
- genera molti danni all'albero stesso, essendo una tecnica che può rimuovere fino al 100 per cento delle foglie, ovvero gli organi con cui l'albero produce il proprio nutrimento;
- risulta una tecnica più onerosa rispetto ad una corretta potatura,

chiedono di interrogare l'Assessore regionale della difesa dell'ambiente e l'Assessore regionale degli enti locali, finanze e urbanistica per sapere
1) le motivazioni per le quali viene utilizzata la tecnica della capitozzatura da parte dei comuni;
2) se intendano provvedere, e in quale modo, per evitare che i comuni perseverino nell'utilizzo della tecnica della capitozzatura, oramai conosciuta come dannosa per gli alberi, contraria alla difesa dell'ambiente, e più onerosa della normale e corretta potatura.

Cagliari, 15 marzo 2018