CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1432/A

LAI, con richiesta di risposta scritta, sulla realizzazione di alcuni interventi infrastrutturali nella rete stradale sarda, con particolare riferimento alla strada statale n. 128 e alla strada statale n. 198.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- la legge 9 marzo 2015, n. 5 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale della Regione (legge finanziaria 2015)), all'articolo 4, autorizza per l'anno 2015 il ricorso a uno o più mutui per un importo complessivo di euro 700.000.000 destinati alla realizzazione di opere e infrastrutture di competenza o di interesse regionale;
- con la deliberazione n. 22/1 del 7 maggio 2015 avente ad oggetto opere ed infrastrutture di competenza ed interesse regionale venivano elencate le proposte di interventi infrastrutturali;
- l'Assessore in particolare evidenziava come la rete stradale sarda sia caratterizzata da percorsi spesso non adeguati alle esigenze di mobilità della regione;
- tra queste strade veniva indicata nell'allegato alla deliberazione la strada statale n. 198, la Sadali-Seui, che soprattutto nel tratto Esterzili-Villanovatulo presenta elementi di rischiosità derivanti dalla complessità del percorso e dalle dimensioni minime della carreggiata;
- allo stesso modo l'Assessore indicava tra gli interventi necessitati dalla conformazione della strada, l'eliminazione degli incroci a raso onde favorire al meglio la loro percorrenza, e la creazione di alcune rotatorie lungo la strada statale n. 128, in particolare in corrispondenza del bivio per Serri, per sopperire alla esiguità e tortuosità del percorso di ingresso verso Serri e altri comuni e nel bivio in corrispondenza dell'intersezione con la strada statale n. 198, al bivio di Santa Lucia, direzione Nurri;

visto che il "Patto per lo sviluppo della Regione Sardegna", sottoscritto in data 29 luglio 2016 e contenente gli interventi da finanziare con le risorse FSC del periodo di programmazione 2014-2020, conteneva diversi interventi tra cui quello intitolato "Interventi di completamento e adeguamento tratta Sadali-Villanovatulo (strada statale n. 198)" per euro 30.000.000;

considerato che:
- la strada statale n. 198 e la strada statale n. 128, porte di ingresso per il Sarcidano-Barbagia di Seulo, costituiscono un micro sistema di infrastruttura viaria che collega il sud della Sardegna e le sue zone interne, nelle diramazioni che vanno verso l'Ogliastra (strada statale n. 198) e il Mandrolisai (strada statale n. 128);
- per le funzioni di collegamento che dovrebbero ricoprire, le suddette arterie presentano, però, elementi di pericolosità, derivanti dalla loro tortuosità e dalle loro dimensioni;
- in particolare la strada statale n. 198, strada a un'unica carreggiata e a due corsie, una per senso di marcia, risulta altamente pericolosa anche in virtù delle caratteristiche del tracciato, specialmente al buio e nelle condizioni atmosferiche di pioggia e gelo;
- le situazioni di disagio che si verificano durante gli spostamenti dei cittadini dall'area metropolitana verso le zone interne dell'isola rappresentano, oltre che una situazione di pericolo, anche un'ulteriore penalizzazione per i territori dell'interno già pesantemente colpiti dalla crisi economica e occupazionale;

valutata l'estrema urgenza di un intervento di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza della sovrastruttura stradale, al fine di eliminare le situazioni di pericolo per la circolazione dei veicoli,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dei lavori pubblici per sapere:
1) quali siano le tappe di sviluppo del crono programma dei lavori, con l'ANAS soggetto attuatore, necessari alla realizzazione degli interventi sulla rete viaria previsti dalla deliberazione della Giunta regionale n. 22/1 del 7 maggio 2015, in particolare riguardo gli interventi a9 (strada statale n. 128 Km 38+850-Adeguamento area di svincolo bivio Serri) e a30 (strada statale n. 198 Sadali-Seui. Adeguamento e sistemazione);
2) se non ritengano opportuno aprire con l'ANAS un tavolo di concertazione per arrivare, in tempi rapidi, alla realizzazione delle opere previste dalla deliberazione della Giunta regionale n. 22/1 del 7 maggio 2015, in particolare riguardo gli interventi a9 (strada statale n. 128 Km 38+850 - Adeguamento area di svincolo bivio Serri) e a30 (strada statale n. 198 Sadali-Seui. Adeguamento e sistemazione), considerato che dalla stessa delibera risultano gli impegni finanziari per gli anni 2015, 2016, 2017, 2018, 2019, 2020, per quanto ad oggi non risulti attivato nessun lavoro;
3) quali siano la tempistica e le modalità di utilizzo delle somme programmate nel "Patto per lo sviluppo della Regione Sardegna'', in modo da implementare gli interventi previsti per garantire quanto prima la sicurezza della viabilità per i cittadini che la percorrono.

Cagliari, 20 marzo 2018