CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1480/A

COCCO Daniele Secondo, con richiesta di risposta scritta, sulla precaria situazione della figura del Terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva (TNPEE) nella regione Sardegna, in particolare nell'ATS Sardegna.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:

-      il Terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva (TNPEE) è il professionista sanitario che svolge, in collaborazione con altri professionisti dell'area pediatrica, gli interventi di prevenzione, cura e riabilitazione delle malattie neuropsichiatriche infantili, nelle aree della neuro-psicomotricità, della neuropsicologia e della psicopatologia dello sviluppo (fascia di età tra 0 e 18 anni);

-      uno dei presupposti per l'efficacia della riabilitazione in soggetti che presentano difficoltà nell'attualizzazione delle abilità necessarie alle attività e alla partecipazione nelle varie fasi del processo di crescita, è che le prestazioni vengano svolte da personale specializzato e qualificato;

-      la dotazione organica del personale sanitario dell'ATS Sardegna comprende solamente 9 figure professionali TNPEE (3 assunti con contratto a tempo indeterminato e 6 assunti con contratto a tempo determinato) distribuiti nelle ASSL di Sassari (5 TNPEE), Olbia (3 TNPEE) e Sanluri (1 TNPEE);

-      nelle restanti ASSL della Regione (Nuoro, Lanusei, Oristano, Carbonia-Iglesias e Cagliari), per i servizi di neuropsichiatria infantile, vengono utilizzate altre figure professionali non specificamente formate per l'età evolutiva (fisioterapisti, educatori professionali, psicomotricisti, terapisti della riabilitazione, psicologi);

considerato che:

-      il Piano regionale dei servizi sanitari e sociali 2006-2008, in riferimento alla tutela della salute in età pediatrica e adolescenziale Neuropsichiatria infantile e dell'adolescenza (NPIA), prevede il potenziamento delle azioni di carattere preventivo, diagnostico e terapeutico anche in ambito neurologico, psichiatrico, neuropsicologico e riabilitativo attraverso il coinvolgimento delle specifiche professionalità (neuropsichiatri infantili, psicologi, terapisti della neuro e psicomotricità, educatori, logopedisti, assistenti sociali, ecc);

-      con deliberazione n. 1347 del 30 dicembre 2017, il direttore generale dell'ATS Sardegna, approva, in via provvisoria, la dotazione organica dell'Azienda per la tutela della salute senza prevedere nello specifico la figura professionale del TNPEE;

-      presso il Polo pediatrico regionale di Cagliari, istituito con deliberazione della Giunta regionale n. 42/45 del 16 ottobre /2013, non risulta in organico nessun TNPEE;

preso atto che:

-      la legge regionale 27 luglio 2016, n. 17 "Istituzione dell'Azienda per la tutela della salute (ATS), ha profondamente ridefinito l'assetto istituzionale e organizzativo del servizio sanitario regionale, con una nuova articolazione della rete ospedaliera per aree omogenee;

-      le deliberazioni n. 11/16 del 28 febbraio 2017 e n. 7/16 del 13 febbraio 2018 prevedono lo sblocco del turnover per le aziende ospedaliere consentendo una maggiore flessibilità nella gestione delle risorse umane;

valutata:

-      la necessità di prevedere, per l'anno 2018, l'avvio di un piano di assunzioni e di stabilizzazioni dei numerosi precari presenti nelle ASSL del territorio, tra cui i TNPEE;

-      la grave situazione di disagio in cui opera il TNPEE che vede la propria qualifica professionale spesso inglobata/sostituita da altre professioni sanitarie;

-      la necessità di dover garantire un efficiente e omogeneo servizio sanitario in tutto il territorio regionale,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per sapere se:

1)    siano a conoscenza della grave carenza di personale con la qualifica di Terapista della neuro e psicomotricità dell' età evolutiva (TNPEE) presso le varie ASSL della regione;

2)    se intendano porre immediatamente in essere una iniziativa che consenta l'assunzione in ruolo di nuovo personale TNPEE anche attraverso procedure concorsuali o di stabilizzazione;

3)    sia opportuna una seria rivalutazione dell'intero organico dell'ATS Sardegna basato sull'effettivo fabbisogno assistenziale e non su valutazioni esclusivamente contabili e di bilancio.

Cagliari, 4 maggio 2018