CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1483/A

CARTA, con richiesta di risposta scritta, sui disservizi del Sistema informativo lavoro della Regione e la sospensione dell'invio delle domande per "Più turismo più lavoro 2018".

***************

Il sottoscritto,

premesso che:

-      si è venuta a creare una gravissima situazione a causa del malfunzionamento del portale SIL Sardegna dal 17 aprile 2018 fino a tutto il 3 maggio 2018;

-      tale malfunzionamento, unito all'incertezza nelle comunicazioni della ripresa del servizio con continue variazioni di date e orari, ha creato disagi di natura organizzativa e anche e soprattutto conseguenze economiche dovute ai maggiori oneri in capo alle imprese e ai professionisti incaricati e abilitati a svolgere il servizio per conto delle imprese;

-      non esiste alcun sistema alternativo, a parte il fax tra l'altro non utilizzabile per tutte le comunicazioni obbligatorie, tale da limitare le incertezze comunicative e i disagi conseguenti; tale malfunzionamento si ripercuote anche su altre comunicazioni relative a procedure per richieste di agevolazioni contributive, predisposizione di tirocini formarvi, con prevedibili gravissime conseguenze economiche a carico delle aziende;

-      da ultimo in data odierna l'invio delle domande relative all'avviso "Più turismo più lavoro 2018" previsto per le ore 10 del 4 maggio 2018, è stato posticipato a data da destinarsi, senza alcun preavviso che, visto il malfunzionamento, poteva essere ben previsto; tale rinvio è stato scoperto da chi alle 10,00 si è collegato per il "clic day";

considerato che:

-      tale gestione, eufemisticamente definibile approssimativa, è di fatto dannosa per tutto il sistema delle imprese della Sardegna;

-      una volta ancora si dimostra un dilettantesco approccio ai problemi che determina il caos in un settore importante della nostra economia;

-      le conseguenze verso le imprese possono essere fonte di gravi disagi e danni economici e finanziari;

-      gli operatori del settore, in qualità di intermediari, non hanno riferimenti certi al fine di poter rendere un servizio consono alle imprese che a loro si sono affidate;

-      si rende necessario e urgente un intervento dell'Assessorato regionale del lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale al fine di individuare le indispensabili soluzioni che diano chiarezza e certezza a tutti gli interessati,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale del lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale, in merito alle seguenti questioni:

1)    se siano a conoscenza della situazione di estrema confusione venutasi a creare dal 17 aprile 2018 nel portale SIL Sardegna, come descritta nella premessa, e dei disagi a carico delle imprese e dei soggetti abilitati e accreditati;

2)    quali provvedimenti urgenti intenda assumere l'Assessore regionale per garantire modalità operative per la gestione di un servizio essenziale come quello offerto dal portale SIL Sardegna;

3)    se abbiano verificato le cause e i responsabili di tali disservizi e quali provvedimenti intendano adottare;

4)    quali iniziative abbiano adottato o intendano adottare per evitare ulteriori malfunzionamenti per il futuro e quali procedure alternative pensino di adottare;

5)    se per le domande relative al programma "Più turismo più lavoro 2018" vorranno adattare soluzioni che permettano alle imprese di potersi organizzare per tempo e, soprattutto, che non le costringano ad assurdi adempimenti nel pieno della stagione turistica.

Cagliari, 8 maggio 2018