CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1517/A

ORRÙ - TRUZZU - FUOCO - LAMPIS, con richiesta di risposta scritta, sulla mancata graduazione degli incarichi medici presso l'Azienda ospedaliero-universitaria di Sassari.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- in data 12 luglio 2005, la Regione autonoma della Sardegna e l'Università degli studi di Sassari hanno sottoscritto un accordo per l'impianto della nuova Azienda ospedaliero-universitaria, definendo, al contempo, il transito del personale e dei beni mobili ed immobili appartenuti alla ASL n. 1 ed all'Università di Sassari;
- con deliberazione della Giunta regionale n. 17/2 del 27 aprile 2007, è stata costituita l'Azienda ospedaliero-universitaria (AOU) di Sassari e che la stessa risulta pienamente operativa a far data dal 3 luglio 2007;
- l'Azienda ospedaliero-universitaria di Sassari è fisicamente ubicata nell'area sanitaria di S. Pietro, ove insiste il complesso delle Cliniche chirurgiche, il complesso Biologico, il complesso Clinico biologico didattico, la Clinica ostetrica e ginecologica, l'Istituto di clinica neuro-radiologica, la Clinica medica, l'Istituto di igiene e patologia generale, la Clinica di malattie infettive e l'Istituto di medicina legale ed anatomia patologica;
- l'Azienda ospedaliero-universitaria di Sassari, oltre ad erogare prestazioni sanitarie ad alta complessità specialistica, garantendo 864 posti letto alla degenza, svolge attività di didattica e di ricerca integrata con l'attività assistenziale coordinando tale attività con la Facoltà di medicina e chirurgia dell'Università di Sassari;
- l'attività didattica fornita dall'Azienda ospedaliero-universitaria di Sassari contribuisce a sviluppare specialità e professionalità capaci di offrire appropriate risposte a coloro che abbisognano di assistenza medica;

considerato che:
- di norma, ciascun operatore medico è collocato, dalla propria azienda di appartenenza, all'interno di una fascia di responsabilità nella quale sussistono diversi gradi o livelli di complessità, e che la graduazione del livello determina, per l'operatore medico, sia il valore economico della prestazione lavorativa nell'immediato che le spettanze dal punto di vista pensionistico per il futuro; 
- il personale medico dell'Azienda ospedaliero-universitaria di Sassari, in stato di agitazione, lamenta la cronica mancanza di graduazione degli incarichi all'interno della suddetta azienda, una situazione fortemente penalizzante che risulterebbe determinata da una inaccettabile imposizione dell'Assessorato regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale rivolta, peraltro, incomprensibilmente soltanto a svantaggio dei dipendenti dell'Azienda ospedaliero-universitaria di Sassari,

 
chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per:
1) conoscere i motivi del perdurare della mancata graduazione degli incarichi al personale medico dell'Azienda ospedaliero-universitaria di Sassari;
2) conoscere le motivazioni che spingono l'Assessorato regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale ad utilizzare un diverso trattamento contrattuale rispetto ai colleghi delle altre realtà mediche regionali;
3) esortare il Presidente e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale a provvedere all'immediata risoluzione della vertenza rimuovendo la disparità di trattamento in negativo dei medici dell'Azienda ospedaliero-universitaria di Sassari valorizzando, al contempo, le loro capacità professionali, anche attraverso lo sblocco e la messa a disposizione dei fondi contrattuali di legittima spettanza.

Cagliari, 1° giugno 2018