CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1528/A

SATTA, con richiesta di risposta scritta, sull'applicazione presso l'Università di Sassari, dell'esonero totale dalla contribuzione alle tasse universitarie degli studenti con reddito ISEE sino a 23mila euro.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- il Consiglio di amministrazione dell'Università di Cagliari, ha recentemente approvato una modifica al regolamento tasse dell'Ateneo, che incrementa la soglia del valore ISEE, a valere sulle risorse di cui alla legge regionale 8 luglio 1996, n. 26 (Norme sui rapporti tra la Regione e le Università della Sardegna), finalizzata all'applicazione dell'esonero totale dalla contribuzione degli studenti, elevando tali importi, da 13mila a 23mila euro;
- il numero degli studenti che non pagherà le tasse, per effetto di tale provvedimento, passerà verosimilmente da 2.062 a 4.942;
- il totale complessivo degli esonerati passerà da 7.725 a 10.605, provvedimento, che in concreto, permette di andare ben oltre la norma nazionale, che come è noto prevede il limite di 13mila euro;
- tra gli esonerati totalmente dal pagamento delle tasse rientrano anche i beneficiari delle borse di studio dell'ERSU, gli studenti figli di genitori disoccupati o iscritti nelle liste di mobilità, gli studenti con disabilità e i neodiplomati con 100/100 o 100/100 e lode;
- è del tutto evidente che tale opportunità, dovrebbe essere prontamente fatta propria anche dall'Università degli Studi di Sassari, anche al fine di favorire l'iscrizione di nuovi studenti, evitando che si determini un ingiusto svantaggio economico e territoriale, in quanto, in presenza di condizioni migliori, essi scelgano di iscriversi presso altre università, con evidenti ripercussioni negative sul territorio del nord Sardegna,
- già in sede di discussione del disegno di legge n. 455 (legge di stabilità 2018), ho presentato uno specifico emendamento: "A sostegno del diritto allo studio degli studenti sardi meno abbienti e fuori sede, attraverso l'ampliamento della fascia di esenzione dalle tasse universitarie, è autorizzato l'incremento strutturale del finanziamento di cui alla legge regionale n. 26 del 1996, finalizzato all'estensione della fascia di esenzione dalle tasse agli studenti con un ISEE compreso tra l'attuale fascia di esenzione (13.000 euro) e sino a 25.000 euro" (in aumento, spesa 2018/2019/2020, euro 2.500.000, missione 04, programma 04, titolo 01), che tuttavia non è stato accolto;
- con specifica nota, inviata al Magnifico Rettore dell'Ateneo sassarese, ho ritenuto doveroso, rappresentare tale esigenza, molto sentita dai giovani studenti e dalle loro famiglie residenti nel territorio del nord Sardegna, al fine di poter ottenere analogo trattamento, già posto in essere dall'Ateneo di Cagliari, al fine di incentivare le agevolazioni nel diritto allo studio universitario,

chiede di interrogare il Presidente della Regione, l'Assessore regionale della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport e l'Assessore della programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio per sapere:
1) se l'Università di Sassari abbia già provveduto, ovvero stia provvedendo ad approvare la necessaria modifica al regolamento tasse dell'Ateneo, finalizzata ad incrementare la soglia del valore ISEE, a valere sulle risorse di cui alla legge regionale 8 luglio 1996, n. 26 (Norme sui rapporti tra la Regione e le università della Sardegna), per l'esonero totale dalla contribuzione degli studenti, elevando tali importi, sino al limite di 23mila euro;
2) qualora non lo abbia già fatto, conoscere quali siano le cause che concretamente lo impediscono, ed inoltre, quali azioni positive intendano porre in essere, per ottenere da parte di tale Ateneo, parità di trattamento e di opportunità per gli studenti e le loro famiglie.

Cagliari, 8 giugno 2018