CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1541/A

LEDDA, con richiesta di risposta scritta, sulle ripercussioni che si avrebbero nel territorio del Goceano e Logudoro e in particolare la sede di Ozieri, a seguito della riorganizzazione e razionalizzazione delle sedi INPS.

***************

Il sottoscritto,

preso atto che:
- permangono gli stessi disagi espressi lo scorso anno a seguito del nuovo piano di riorganizzazione e razionalizzazione territoriale che prevederebbe il ridimensionamento e la trasformazione delle sedi INPS di Alghero, Thiesi e Ozieri nei cosiddetti punti INPS;
- l'INPS essendo il principale ente previdenziale del sistema pensionistico in Italia con iscritti la maggior parte dei lavoratori dipendenti pubblici e privati dovrebbe poter essere raggiunto facilmente da tutti anche se posizionati geograficamente decentrati;

considerato che:
- dopo una sospensione dei mesi scorsi, che lasciava ben sperare in un ripensamento sull'effettiva necessità di adottare il piano di ridimensionamento e trasformazione delle sedi INPS, pare si stia riconsiderando l'ipotesi di una imminente attuazione con tutti i conseguenti disagi;
- come già evidenziato nell'interrogazione sull'argomento in questione, presentata nel novembre 2017, sono in continuo aumento le attività in capo all'istituto di previdenza e c'è un numero sempre crescente di prestazioni erogate: pensioni, reddito d'inclusione, di sostegno alle fasce più deboli della popolazione;
- trasformare in semplici punti d'ascolto, o addirittura chiudere, alcune delle sedi INPS, soprattutto nei territori del Goceano e del Logudoro e in particolare la sede di Ozieri, vista la particolarità geografica, significherebbe costringere gli iscritti del territorio a fare riferimento alla sede di Sassari;
- allontanare le sedi dai centri periferici equivale a negare ai cittadini che non sono in grado di spostarsi, il diritto di usufruire di un servizio fondamentale;

sottolineato che:
- il comitato provinciale di Sassari si è reso parte attiva in questi anni per ridurre i costi delle locazioni delle sedi INPS fino ad annullarli ad Alghero e Tempio;
- la sede di Sassari, inglobando tutti gli utenti periferici, sarebbe sottoposta a una tale pressione per cui il pesante carico di lavoro ricadrebbe sul personale già ridotto a causa dei tagli in organico a discapito quindi del risultato del lavoro stesso,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale del lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale per sapere se non ritengano, anche alla luce delle preoccupazioni emerse dai destinatari del piano previsto per le sedi INPS del territorio del Goceano e del Logudoro e in particolare la sede di Ozieri, di rivalutarne l'attuazione ed eventualmente migliorare le condizioni delle sedi esistenti affinché possano rispondere alle esigenze dei cittadini con un servizio più efficiente.

Cagliari, 20 giugno 2018