CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1551/A

COSSA, con richiesta di risposta scritta, sui gravi problemi di sicurezza riguardanti il tratto stradale Santa Teresa di Gallura - Palau - Arzachena - Olbia e sulla necessità di urgenti interventi di regolamentazione e adeguamento strutturale con realizzazione dei lotti a 4 corsie.

***************

Il sottoscritto,

premesso che la Regione, con nota del 18 maggio 2018, ha richiesto agli enti locali interessati l'emissione di un parere da esprimere con atto deliberativo dei consigli comunali in merito al progetto preliminare inerente la realizzazione del nuovo tracciato stradale della strada statale n. 125/133 nella tratta Olbia - Palau;

rilevato che in particolare il Comune di Arzachena, a seguito di proposta dell'Assessorato dei lavori pubblici comunale, ha deliberato puntualmente ribadendo i pareri favorevoli già espressi in data 2002 e 2005 in merito alla tipologia di strada con particolare riferimento alla 4 corsie sul tratto Arzachena Olbia;

considerato che:
- nelle more di approvazione del progetto di adeguamento della strada in oggetto, continuano a persistere gravi problematiche che incidono sulle condizioni di sicurezza, soprattutto nel periodo estivo di massimo carico automobilistico;
- il tratto Arzachena - Olbia, della lunghezza di circa 25 Km, dovrebbe essere percorso, in condizioni normali e di sicurezza, in circa venticinque minuti;
- il raggiungimento della città di Olbia è molto importante per i comuni limitrofi della Gallura, poiché nella stessa sono localizzati i presidi ospedalieri, l'aeroporto ed il porto passeggeri per il Continente;
- a causa della presenza sempre più numerosa di mezzi pesanti sul tratto Arzachena - Olbia e viceversa, si creano file di auto anche chilometriche e che diventa impossibile, e oltretutto molto pericolosa, la manovra di sorpasso, impedendo agli automobilisti la possibilità di raggiungere in sicurezza e in tempi ragionevoli l'ospedale, l'aeroporto o il porto e gli altri servizi presenti nella città;
- tali problematiche sono altresì accentuate dalle difficoltà di attraversamento della città di Olbia da parte di chi deve raggiungere le città di Cagliari, Sassari e Nuoro;
- tale situazione è insostenibile e che, nelle more delle tempistiche piuttosto lunghe di progettazione e realizzazione del nuovo tracciato, potrebbe essere parzialmente risolta con una semplice ordinanza atta a liberare il traffico dal "tappo" provocato dai mezzi pesanti che attualmente non fanno alcuna sosta nell'intero tracciato;

valutato, pertanto, che la regolamentazione del traffico dei mezzi pesanti con almeno due soste da un minuto ognuna garantisca il normale defluire del traffico automobilistico tagliando i tempi di percorrenza di almeno 10-15 minuti e pertanto riducendo da 45-50 minuti a 25 il tempo di percorrenza del tracciato viario;

accertato che tale azione, da attuare con ordinanza ANAS che dovrà adeguare le aree di sosta esistenti, possa non solo ridurre i tempi di percorrenza, ma garantire altresì maggiori e necessarie condizioni di sicurezza,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dei lavori pubblici per conoscere se:
1) siano a conoscenza della grave situazione concernente le problematiche di sicurezza e disagio dei cittadini nel percorrere il suddetto tracciato;
2) la Regione intenda dare seguito, in tempi stretti, alle richieste dei comuni interessati e in particolare di Olbia, Arzachena, Palau e Santa Teresa per la realizzazione dell'adeguamento stradale;
3) i fondi per la realizzazione delle opere siano effettivamente disponibili e impegnabili o, se invece siano andati in perenzione o allocati in capitoli indisponibili;
4) nelle more del procedimento amministrativo di approvazione dei progetti e della realizzazione delle opere, intendano richiedere all'ANAS o altri enti competenti l'emanazione di apposita ordinanza per la regolamentazione del traffico dei mezzi pesanti prevedendo soste obbligate e programmate in piazzuole adeguate e prestabilite al fine di consentire un corretto deflusso degli autoveicoli sul tracciato considerato.

Cagliari, 28 giugno 2018