CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1558/A

ZEDDA Alessandra - COINU - CONTU - FASOLINO - PERU - TEDDE - TOCCO - TUNIS, con richiesta di risposta scritta, sulla situazione della UOC di pneumologia territoriale del presidio ospedaliero del Binaghi di Cagliari.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- la pneumologia del presidio ospedaliero Binaghi di Cagliari è stata strutturata e opera come Unità operativa complessa di pneumologia (UOC) territoriale dall'anno 2014 e, ad oggi, in tal modo risulta indicata in tutti gli atti formali e deliberazioni ufficiali relativi all'unità stessa;
- nell'ambito delle peculiarità caratterizzanti tale tipologia di unità territoriale, negli anni è stato effettuato un importante investimento in termini di formazione e specializzazione del personale medico e paramedico che consente, oggi, all'azienda sanitaria, di poter vantare la disponibilità di un servizio di assistenza territoriale e prevenzione delle patologie dell'apparato respiratorio con possibilità di soluzioni di diagnostica ambulatoriale innovative e all'avanguardia;
- il personale medico e paramedico della UOC di pneumologia del Binaghi si è fatto carico nel tempo dell'impegno di dare prestigio all'unità territoriale di competenza e oggi rappresenta un patrimonio umano di rara eccellenza;
- la UOC del Binaghi, grazie a tali capacità e competenze, è attualmente un punto di riferimento, per le specialità trattate, per l'intero territorio regionale;

preso atto che:
- in virtù della specificità della natura territoriale della UOC del Binaghi, il personale medico della struttura copre anche il servizio di consulenza esterna specialistica per gli altri presidi ospedalieri del cagliaritano;
- tale personale medico garantisce, inoltre, il servizio di fisiopatologia respiratoria, componente inscindibile del percorso diagnostico delle malattie respiratorie e da circa un anno ha avviato la diagnostica per immagini di ecografia polmonare integrata, oltre al supporto peculiare reso nella prevenzione e cura delle malattie rare;

rilevato che:
- la UOC di pneumologia del presidio ospedaliero Binaghi ha raggiunto alti standard qualitativi accompagnati a standard numerici di rilievo, recuperabili dagli atti dell'azienda sanitaria, garantiti nonostante la contrazione del numero dei medici in forza alla struttura a causa dei progressivi pensionamenti per raggiunti limiti di età, non seguiti da adeguato turnover;
- nonostante l'espresso, ribadito e motivato dissenso del responsabile ad interim della UOC di pneumologia, sembrerebbe dichiarata intenzione della direzione generale dell'azienda di procedere con l'utilizzo del personale medico della UOC del Binaghi per la copertura di carenze di personale del reparto ospedaliero di pneumologia dell'unità operativa dell'ospedale Santissima Trinità di Cagliari;

ritenuto che:
- siffatta condotta, qualora effettivamente attuata, comporterebbe una grave compromissione al limite della interruzione del pubblico servizio reso per tutte le specialità erogate dalla struttura, e arrecherebbe un notevole danno sia sul piano dell'utenza che su quello finanziario con la dispersione delle eccellenze raggiunte e l'inevitabile correlato danno per l'azienda sanitaria sia in termini sostanziali-qualitativi che di immagine;
- una tale disposizione sembrerebbe l'attuazione di un atto di sostanziale riorganizzazione dell'UOC di pneumologia del Binaghi, adottato in assenza dello specifico atto normativo richiesto e in contrasto con le direttrici di sviluppo e potenziamento dei servizi territoriali e di riduzione delle liste di attesa della vigente normativa regionale in materia sanitaria;
- sia imprescindibile comprovare e motivare, con adeguate giustificazioni socio-economiche e documentate verifiche, tale ulteriore e apparentemente nefasto smantellamento dell'ennesimo tassello dei servizi della sanità in Sardegna, che ancora sopravive alla furia distruttiva dell'attuale Giunta regionale, nel nome di un non meglio identificato principio che tutto può essere tranne che il miglioramento dei servizi per il cittadino,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per conoscere:
1) se siano consapevoli dell'effettiva situazione relativa allo smantellamento dei servizi della sanità in Sardegna e in particolare di quello relativo alla UOC pneumologia del presidio ospedaliero del Binaghi di Cagliari;
2) quali siano gli atti formali o di indirizzo, e le relative giustificazioni, dell'azienda sanitaria che permettano di smantellare l'Unità operativa complessa di pneumologia territoriale del Binaghi e di privare i cittadini della Sardegna di tale importante punto di riferimento regionale;
3) quali azioni urgenti intendano avviare al fine di porre rimedio a tale processo involutivo in atto sulla sanità pubblica in Sardegna, a totale discapito dei cittadini.

Cagliari, 3 luglio 2018