CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1582/A

GALLUS, con richiesta di risposta scritta e urgente, sulla omessa visita domiciliare da parte della guardia medica di turno a Bosa in data 12 luglio 2018.

***************

Il sottoscritto,

premesso che il servizio di guardia medica è indirizzato a tutta la popolazione e ha lo scopo di garantire le prestazioni sanitarie non differibili, sia ambulatoriali che domiciliari, ai cittadini residenti nell'ambito territoriale afferente alla sede del servizio;

rilevato che:
- in data 12 luglio 2018 alle ore 00:48 è stato richiesto un intervento alla guardia medica di Bosa per una visita al domicilio di una paziente, residente nella cittadina;
- durante la chiamata sono state fornite le generalità della paziente in oggetto;
- il medico di turno non ha ritenuto necessaria la visita domiciliare, però ha consigliato il trasporto della paziente da parte dei familiari al locale pronto soccorso;

considerato che:
- un'adeguata erogazione dei servizi territoriali, compreso quello di guardia medica, rappresenta presupposto essenziale per il corretto funzionamento dei servizi ospedalieri;
- l'omissione delle attività di guardia medica, sia ambulatoriali che domiciliari, rappresenta una delle cause di sovraffollamento dei pronto soccorso per afferenza di patologie non adeguate e differibili,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per sapere:
1) se siano a conoscenza dei fatti esposti;
2) quali siano i provvedimenti che si intendono adottare per garantire un adeguato funzionamento del servizio di guardia medica di Bosa.

Cagliari, 19 luglio 2018