CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1609/A

DESSÌ - LEDDA - CARTA, con richiesta di risposta scritta, sulla carenza delle scorte dei farmaci per pazienti affetti da gravi patologie.

***************

 

I sottoscritti,

premesso che:
- con la legge regionale 27 luglio 2016, n. 17, è stata istituita l'Azienda per la tutela della salute (ATS);
- è compito dell'ATS accertarsi per tutte le aziende sanitarie della Sardegna, dei processi di aggregazione della domanda di beni e servizi e di approvvigionamento degli stessi;

sottolineato che:
- i principali destinatari sono ovviamente i pazienti colpiti da gravi malattie;
- chi soffre di gravi patologie si ritrova oggi più che mai a dover subire pesanti disagi e in particolare per quelli affetti da patologie croniche che necessitano di farmaci salvavita e ausili per la gestione ed il controllo delle malattie;
- i farmaci per le patologie croniche sono, oltre che indispensabili e richiedere una certa costanza nella somministrazione, molto costosi e ovviamente non accessibili a tutti;
- il diritto alla salute è un diritto fondamentale per tutti ed è compito delle istituzioni garantirlo;
- il fine principe della trasformazione del sistema sanitario sardo è stato proprio quello di migliorare il servizio e i tagli alla sanità non devono coincidere con i tagli alla salute;

considerato che è di questi giorni la segnalazione sui social e sulla stampa da cui è emerso che un adolescente trapiantato è stato privato di un farmaco, il Norditropin simplexx 15mg fl, indispensabile per il proseguimento della sua ripresa psicofisica, interrompendo la terapia a causa dell'insufficienza di scorte; 

tenuto conto che un efficiente sistema di approvvigionamento non dovrebbe determinare insufficienza di scorte, tanto più per i farmaci necessari per le cure di specifiche patologie;

rimarcato che le mancanze suesposte sono sintomo di una cattiva programmazione e gestione amministrativa dell'attuale sistema sanitario e vanno a gravare pesantemente su persone affette da gravi malattie colpendone la dignità, i valori e i sentimenti aumentandone ancora più malessere e disagi,
 
chiedono di interrogare l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per:
1) avere spiegazioni in merito alla gestione delle scorte farmaceutiche;
2) sapere se sia a conoscenza dell'increscioso fatto di cui è stato recentemente vittima il giovane trapiantato e quali provvedimenti si intende mettere in atto per rimediare ai motivi che hanno causato l'interruzione della somministrazione del farmaco e scongiurare il ripetersi della spiacevole e umiliante situazione.

Cagliari, 6 settembre 2018