CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1618/A

LAMPIS - TRUZZU - ORRÙ, con richiesta di risposta scritta, sulla mancata concessione della terza classe prima dell'indirizzo linguistico con scelta della terza lingua spagnolo, presso il liceo classico di Villacidro.

***************

I sottoscritti,

premesso che all'atto delle iscrizioni alla classe prima del liceo classico di Villacidro, indirizzo linguistico, trentasei alunni su cinquantacinque hanno scelto come terza lingua di studio lo spagnolo;

ritenuto che solo in data 12 settembre 2018 le famiglie degli interessati hanno saputo, a seguito di comunicazione del dirigente scolastico, che l'Ufficio scolastico provinciale non ha concesso la formazione della terza classe prima dell'indirizzo linguistico con scelta della terza lingua di studio spagnolo;

preso atto che tale scelta comporterebbe che circa dieci iscritti debbano obbligatoriamente optare per lo studio della lingua tedesca in sostituzione di quella spagnola e tali alunni potrebbero essere scelti a sorte dallo stesso liceo classico in menzione;

visto che tale circostanza trova la mancata approvazione degli alunni interessati e delle relative famiglie, ponendosi come potenziale causa di aumento della dispersione scolastica nel territorio del Medio Campidano;

acclarato che tale imposizione potrebbe, altresì, comportare la diminuzione degli iscritti al liceo classico di Villacidro di contro all'aumento in altri istituti del cagliaritano, contribuendo di fatto all'umiliazione di un territorio già fortemente compromesso da una crisi economia e sociale senza precedenti;

verificato che è oltremodo fonte di disagio che tale situazione si presenti a pochi giorni dell'avvio del nuovo anno scolastico,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport per conoscere:
1) se fossero a conoscenza dell'incresciosa situazione esposta in premessa e quali atti abbiano posto in essere per scongiurarla;
2) se non ritengano improrogabile la convocazione urgente di un tavolo tecnico-politico tra Regione, Comune di Villacidro, dirigente scolastico del liceo classico di Villacidro e Ufficio scolastico provinciale ai fini dell'ottenimento, da parte di quest'ultimo, dell'istituzione della terza classe prima con scelta della terza lingua di studio spagnolo o, in subordine, dell'istituzione di una terza classe prima bilingue, come peraltro già concesso negli anni scolastici precedenti, ai fini di consentire a tutti gli alunni di poter frequentare il corso di studi da loro prescelto.

Cagliari, 13 settembre 2018