CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1625/A

FORMA - CACCIOTTO, con richiesta di risposta scritta, sul ritardo nella fatturazione e sul mancato rispetto degli articoli 6.1 e 6.2 della "Carta del Servizio Idrico Integrato", approvata con decreto assessoriale n. 2 del 10 gennaio 2007, modificata con decreto del Commissario straordinario n. 19 del 9 luglio 2014 e ulteriormente modificata con decreto del Commissario straordinario n. 34 del 21 ottobre 2014.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- si è appreso dalla stampa e dalle segnalazioni dei cittadini che recentemente sono state emesse dal gestore unico ABBANOA bollette relative al periodo 2012-2018 nella città di Alghero;
- tali bollette, emesse in un'unica soluzione, prevedono spese per un ammontare medio di circa 1.800 euro procapite da versare in relazione ad un periodo di ben sei anni;
- la motivazione di tali elevati importi è giustificata dal gestore unico ABBANOA Spa con la presenza di perdite occulte e di altri consumi anomali, in quanto risulterebbe una difformità tra l'utilizzo effettivo e quanto conteggiato dai contatori di ogni abitazione;
- in sostanza, tali somme sarebbero dovute dal consumatore finale perché causate dall'esistenza di una perdita sotterranea;

acclarato che:
- sul sito internet ufficiale di ABBANOA Spa è disponibile la "Carta del Servizio Idrico Integrato", approvata con decreto assessoriale n. 2 del 10 gennaio 2007, modificata con decreto del Commissario straordinario n. 19 del 9 luglio 2014 e ulteriormente modificata con decreto del Commissario straordinario n. 34 del 21 ottobre 2014;
- l'articolo 6.1 "Lettura dei contatori" della "Carta del Servizio Idrico Integrato" stabilisce che il gestore effettua la lettura periodica dei contatori delle utenze idriche attraverso il sistema del "telecontrollo" con periodicità di almeno due volte l'anno;
- l'articolo 6.2 "Fatturazione dei consumi" della "Carta del Servizio Idrico Integrato" stabilisce, invece, che la fatturazione è emessa con cadenza non inferiore al bimestre e non superiore al semestre, in base ai consumi conseguenti a letture a data certa, eseguite con periodicità di almeno due volte l'anno;
- l'articolo 6.4 "Morosità" della "Carta del Servizio Idrico Integrato" prevede che, in caso di ritardato pagamento della fattura periodica, il gestore notificherà all'utente per mezzo postale l'avviso di sollecito del pagamento nel quale si evidenzierà che perdurando la morosità dopo venti giorni si procederà alla sospensione della fornitura con rimozione o blocco del contatore;

considerato che:
- avendo provveduto alla fatturazione con forte ritardo, il gestore unico ABBANOA Spa ha impedito ai destinatari delle bollette di riscontrare in tempo utile l'eccedenza dei consumi e di intervenire per evitare sprechi e costi irragionevoli;
- gli utenti si sentono vessati dall'agire del gestore unico del servizio idrico integrato il quale, in maniera del tutto arbitraria, decide di non rispettare le regole che esso stesso ha stabilito procedendo a una fatturazione che, in un'unica soluzione, carica sul consumatore finale i costi di anomalie maturate in un periodo di ben sei anni;
- i costi elevati delle bollette pervenute, anche se rateizzati, rischiano di mettere in seria difficoltà le famiglie, soprattutto quelle che versano in condizioni economiche non floride;
- l'interruzione di un servizio primario, quale l'erogazione dell'acqua di utenze domestiche e esercizi commerciali, non può essere tollerato, specialmente in considerazione del fatto che il pagamento di somme tanto elevate (le quali non potrebbero essere corrisposte dal consumatore finale nei rispetto dei tempi stabiliti dalla fatturazione) sono il risultato dei ritardi operativi del gestore unico;
- i disservizi di una cattiva gestione del gestore unico non devono avere delle ripercussioni deleterie sul consumatore finale,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dei lavori pubblici per sapere:
1) se intendano intervenire al fine di conoscere dal gestore unico ABBANOA Spa le ragioni della mancata fatturazione secondo le tempistiche previste dalla "Carta del Servizio Idrico Integrato" la quale prevede una bollettazione bimestrale o, al massimo, semestrale;
2) se intendano intervenire al fine di richiedere al gestore unico del servizio idrico integrato ABBANOA Spa una compiuta verifica dei consumi reali e delle eventuali anomalie riscontrate, al fine di accertare se le somme dovute siano realmente imputabili al consumatore finale o se non siano, invece, il risultato di un disservizio attribuibile alla sola ABBANOA Spa e di cui il gestore dovrebbe farsi se intendano intervenire al fine di evitare l'interruzione di un servizio primario, stante il fatto che eventuali ritardi nei pagamenti delle bollette non sarebbero attribuibili a morosità intenzionali da parte del consumatore finale, ma alla difficoltà a far fronte ad una spesa imprevista, irragionevolmente elevata e, forse, non dovuta.

Cagliari, 20 settembre 2018