CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1653/A

LAMPIS - TRUZZU - ORRÙ - RUBIU, con richiesta di risposta scritta, sui reiterati disservizi di Trenitalia sulle linee San Gavino Monreale, Oristano, Iglesias e Macomer.

***************

I sottoscritti,

premesso che l'Unione Europea pone tra i suoi obiettivi primari lo sviluppo della mobilità sostenibile, intesa come impiego di mezzi in grado di ridurre gli impatti ambientali, sociali ed economici conseguenti all'utilizzo dei mezzi privati;

considerato che:
- l'utilizzo dei mezzi pubblici, nella fattispecie quello dei mezzi ferroviari, è un servizio fondamentale per gli utenti, dati gli spostamenti per lavoro, studio e quant'altro, e riscontra un positivo impatto sull'ambiente contribuendo a limitare sia le emissioni nocive per la salute delle persone che la circolazione dei mezzi privati;
- la positività di tali aspetti si scontra, tuttavia, con una serie di disservizi che crea disagio all'utenza, vanificando i vantaggi;

appurato che:
- nella stazione di San Gavìno Monreale, centro importantissimo del Medio Campidano in tema di traffico ferroviario, ogni giorno circa 1200 pendolari prendono i treni diretti verso il capoluogo di Regione e verso gli altri centri delle varie province sarde;
- da diverso tempo la biglietteria è fuori servizio, gli utenti sono obbligati ad acquistare i biglietti in anticipo o servirsi di quella automatica, formando lunghe file che talvolta costringono i pendolari a modificare l'orario di partenza;
- la situazione risulta particolarmente drammatica per alcune categorie di persone, come anziani e disabili, costretti ad attese interminabili e trovandosi spesso in difficoltà nell'utilizzo degli strumenti automatici;
- si rilevano inoltre continui ritardi nelle varie tratte, sia antimeridiane che pomeridiane, creando un notevole disagio alle utenze;
- si riscontra altresì un esubero di utenti rispetto alla capienza dei vari treni negli orari di punta (esempio ore 7:00 - ore 14:30) costringendo gli stessi a viaggiare in piedi nei vani di accesso e uscita,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dei trasporti per conoscere:
1) quali siano gli impedimenti che ad oggi non consentono l'attivazione del servizio di biglietteria presso la Stazione ferroviaria del Comune di San Gavino Monreale;
2) se non ritengano sconcertante che, ad oggi, i servizi essenziali siano non operativi o non consoni alle esigenze dell'utenza;
3) quali tempi, ritenuti adeguati ed accettabili, possano essere previsti per la soluzione delle problematiche esposte.

Cagliari, 24 ottobre 2018