CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1674/A

COSSA, con richiesta di risposta scritta, sul licenziamento di 38 lavoratori della cooperativa Achantus.

***************

Il sottoscritto,

premesso che, nella giornata di venerdì 2 novembre 2018, i soci ed i lavoratori della cooperativa Achantus hanno occupato la sala consiliare del Comune di Olmedo per manifestare la situazione che nei giorni scorsi ha portato al licenziamento di oltre 30 dipendenti impiegati nei cantieri della Sassari-Olbia;

considerato che le aziende sarde, causa svariati fallimenti oppure mancati pagamenti, hanno perso già oltre 600 posti di lavoro e più di 50 milioni di euro;

appreso che la Acanthus, nonostante vanti un credito di 2,3 milioni di euro, si è trovata costretta a procedere alla risoluzione dei contratti di lavoro per 32 operai e 6 impiegati;

ritenuto assolutamente condivisibile l'appello della cooperativa a veder saldato quanto a lei dovuto da ANAS, Regione e Italiana costruzioni, aggiudicataria dei lotti 3, 5 e 6,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dei lavori pubblici per sapere:
1) se siano a conoscenza di quanto esposto;
2) se non ritengano di dover immediatamente aprire un tavolo istituzionale con tutti i soggetti interessati per salvaguardare i posti di lavoro e il sacrosanto diritto delle imprese sarde a vedere riconosciute le proprie spettanze in un sistema che le vede troppo spesso soccombenti nella condizione più debole del subappalto;
3) se non ritengano, infine, di realizzare un osservatorio permanente sulle aree produttive al fine di prevenire vertenze lavorative e cessazioni di attività, che penalizzino ulteriormente la Sardegna sotto il profilo occupazionale.

Cagliari, 9 novembre 2018