CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1688/A

TEDDE - ZEDDA Alessandra - COINU - CHERCHI OSCAR - FASOLINO - PERU - RANDAZZO - TOCCO - TUNIS, con richiesta di risposta scritta circa la grave carenza di pediatri in libera scelta presso il territorio del Comune di Alghero.

***************

I sottoscritti,

premesso che dal dicembre prossimo due pediatri di libera scelta verranno posti in quiescenza ed un terzo andrà in pensione nel 2019, depotenziando sensibilmente le prestazioni sanitarie di pediatria in libera scelta su tutto il territorio del Comune di Alghero;

premesso, altresì, che gli unici due pediatri che rimarranno in forza per il territorio del Comune di Alghero hanno preannunciato l'impossibilità di assumere in cura ulteriori piccoli pazienti, in quanto già da oggi il numero di richieste ha saturato la capacità di farvi fronte;

rilevato che la carenza di medici pediatri in libera scelta costituisce l'ennesima emergenza che si aggiunge al complessivo depotenziamento della sanità algherese, che parte dalla mancata realizzazione della nuova struttura ospedaliera, all'impoverimento dell'Ospedale civile e marino ed alla negazione sostanziale del 1° livello per il presidio Alghero-Ozieri;

rilevata, altresì, la necessità che l'Assessorato regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale, con l'ATS e l'ASSL di Sassari, avvii le procedure per sostituire i tre pediatri in procinto di cessare il loro rapporto di lavoro per collocamento in pensione;

osservato che il mancato intervento da parte dell'Assessorato regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale comporterebbe una grave violazione del diritto alla salute, questa volta perpetrata nei confronti dei bambini,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione per conoscere entro quali termini e con quali strumenti l'Assessorato regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale intende intervenire assieme all'ATS e all'ASSL di Sassari per procedere alla sostituzione dei tre medici pediatri in libera scelta in procinto di cassare il proprio rapporto di lavoro per collocamento in pensione, al fine di garantire il diritto alla salute e consentire ai piccoli pazienti algheresi di ricevere l'assistenza sanitaria cui hanno diritto.

Cagliari, 23 novembre 2018