CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1699/A

LEDDA, con richiesta di risposta scritta, sulla necessità di aggiornare il repertorio regionale delle qualifiche professionali per il comparto veterinario riguardo al benessere animale.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- il decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 26 (Attuazione della direttiva 2010/63/UE sulla protezione degli animali utilizzati ai fini scientifici) stabilisce misure relative alla protezione degli animali utilizzati ai fini scientifici o educativi;
- tra i vari aspetti sono disciplinate le norme per il contenimento degli animali;

considerato che:
- l'attività prestata per il contenimento degli animali richiede una certa competenza e professionalità;
- il veterinario per poter svolgere il suo operato deve necessariamente essere affiancato e supportato da una figura con provate capacità senza le quali a risentirne sarebbe l'animale stesso;
- attualmente questa figura é indispensabile anche per l'eradicazione della peste suina visto che periodicamente vengono effettuati dei prelievi sugli animali;
- se mancano queste capacità i risultati degli esami effettuati sull'animale sarebbero alterati dallo stato di stress causato da una presa umana sbagliata;

rilevato che:
- al momento la figura professionale a supporto del veterinario per il contenimento animale non è contemplata nel registro delle qualifiche professionali e, infatti, vengono chiamati dall'ufficio del lavoro come generici;
- per via di questa carenza l'ATS effettua chiamate attingendo dalla graduatoria dei generici per poi abilitarli provvisoriamente dopo averli sottoposti a una prova pratica;

sottolineato che:
- con riferimento a quanto si sta realizzando secondo il decreto legislativo 16 gennaio 2013, n. 13, per la realizzazione di interventi e servizi di individuazione, validazione, certificazione delle competenze, di cui nell'ambito del sistema per l'apprendimento permanente (come definito dall'articolo 4, comma 50, e seguenti della legge n. 92 del 2012), si prendono in considerazione gli standard dei profili di qualificazione definiti nel repertorio R.R.P.Q. riconoscibile e quindi certificabile nel sistema regionale;
- si dovrebbe creare un profilo che definisca contenuti in termini di competenze e abilità per i quali si possa certificare la competenza con titolo rilasciato dalla Regione e spendibile quale unico documento valido su tutto il territorio regionale e quindi valido per l'iscrizione presso i CPI e per il reclutamento per la mansione di addetto al contenimento animale,

chiede di interrogare il Presidente della Regione, l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale e l'Assessore regionale del lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale per sapere se siano a conoscenza della situazione suesposta e se non ritengano opportuno aggiornare il repertorio regionale delle qualifiche professionali istituendo la qualifica di "Agente Tecnico" affinché agli interessati vengano riconosciute le giuste competenze.

Cagliari, 30 novembre 2018