CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1707/A

MARRAS, con richiesta di risposta scritta sull'emergenza idrica di Bosa e Planargia; sullo stato complessivo della condotta foranea che dalla Diga di Monteleone Roccadoria porta l'acqua alla città di Bosa; sui tempi necessari all'avvio dei lavori per la sostituzione della condotta nei tratti più compromessi della rete, tra i ripartitori siti in località Barasumene e Monte Contro e l'acquedotto di Bosa.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- dall'avvento di Abbanoa, la città di Bosa è servita quasi esclusivamente dalla condotta foranea che collega il potabilizzatore della Diga di Monteleone Roccadoria agli acquedotti (serbatoi) cittadini;
- questa condotta è stata costruita con tubi in cemento amianto, ormai vetusti e insufficienti a reggere le portate necessarie;
- è dal 2010 che si verificano, con sempre maggiore frequenza e gravità, rotture di questa condotta foranea che alimenta la città di Bosa e una parte della Planargia (le zone costiere di Magomadas e Tresnuraghes);
- a seguito di queste rotture il Comune di Bosa ha presentato istanza, condivisa dal soggetto gestore Abbanoa, all'Autorità d'ambito competente (AATO) per la messa a disposizione dei finanziamenti necessari per la sostituzione dei tratti di condotta più ammalorati tra i vari partitori e, precisamente, Barasumene - Monte Contra e Monte Contra - Bosa Centro che già da allora versavano in uno stato di conservazione fatiscente, come confermato dai numerosi interventi di riparazione eseguiti dal Gestore;
- tali lavori, urgenti e indifferibili, dovevano contribuire a garantire un'alimentazione idrica più sicura e stabile al comune di Bosa ed ai territori confinanti, consentendo di evitare gravi disagi di tipo igienico sanitario a cui la cittadinanza è stata ripetutamente costretta a seguito degli episodi di rottura della condotta di alimentazione in esercizio in cemento amianto;

considerato che:
- questi interventi sono stati finanziati già dal 2014 e, precisamente: "Acquedotto Schema n.12 - Temo. Lavori di sostituzione di due tratti di adduttrice nei rami Barasumene- Monte Contra e Monte Contra - Bosa Centro";
- l'intervento prevede la sostituzione di due tratti di condotta, il primo in località "Malosa", lungo il tracciato fra Barasumene e Monte Contra, per uno sviluppo complessivo di 1.211 metri con una tubazione in ghisa sferoidale DN 500; il secondo in località Riu Moltu, lungo il tracciato fra Monte Contra e Bosa Centro, per uno sviluppo complessivo di 1.085 metri con una tubazione in ghisa sferoidale DN 500;

preso atto che ad oggi non si è a conoscenza dell'iter progettuale e di appalto dei lavori succitati;

tenuto conto che:
- è di questi giorni l'ennesima rottura che ormai da 5 giorni, ancora più delle altre volte, ha messo in ginocchio le famiglie e le attività bosane, con gravi situazioni di emergenza igienico-sanitaria;
- l'apertura da parte del sindaco del Centro operativo comunale per la gestione delle emergenze (COC), l'opera di volontariato della locale CRI e la messa a disposizione di autobotti, non sono sufficienti a dare risposte alle sempre più numerose richieste dei cittadini, con lunghissime liste di attesa che si protraggono per giorni e giorni,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dei lavori pubblici per sapere:
1) a che punto sia l'iter progettuale e dell'eventuale appalto dei lavori di sostituzione dei tratti di condotta succitati;
2) quali siano i tempi previsti per la realizzazione di dette opere;
3) se, considerata la straordinarietà e gravità della situazione che, se protratta ulteriormente nel tempo, mette a rischio igienico-sanitario un'intera comunità, oltre all'ingente danno economico presente e futuro alle attività commerciali, non sia il caso di nominare un commissario straordinario con ampi poteri, ad esempio lo stesso sindaco di Bosa, per affrontare sia l'emergenza contingente sia per gestire direttamente i finanziamenti e l'avvio dell'esecuzione degli interventi finanziati.

Cagliari, 11 dicembre 2018