CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1716/A

PERU - ZEDDA Alessandra - TEDDE - CHERCHI Oscar - COINU - FASOLINO - RANDAZZO - TOCCO - TUNIS, con richiesta di risposta scritta, sulla gara per l'affidamento del servizio mensa nelle strutture sanitarie di Sassari, Ozieri e Alghero.

***************

I sottoscritti,

premesso che il bando per l'affidamento del servizio mensa nelle strutture sanitarie di Sassari, Ozieri e Alghero è già stato espletato da oltre un anno;

considerato che:
- la sanità rappresenta per la Regione la voce di spesa più significativa del bilancio regionale con riflessi importanti sull'intera programmazione finanziaria e che ogni azione debba essere improntata alla massima razionalizzazione dei servizi, salvaguardando la qualità degli stessi;
- è necessario accelerare l'aggiudicazione della gara alla quale hanno partecipato solo due aziende in quanto la corretta amministrazione della cosa pubblica impone a tutte le istituzioni di adottare politiche di rigore e di risparmio con particolare riferimento al contenimento dei costi e degli sprechi;
- sembrerebbe che il servizio di fornitura dei pasti alle strutture sanitarie di Sassari, Ozieri e Alghero sarà assegnato per un periodo "temporaneo" di uno o due mesi ad una società non aggiudicataria dell'appalto, tramite una estensione del contratto ad aziende che svolgono il servizio presso l'ATS di Cagliari.

preso atto che:
- è insensata l'estensione del contratto per qualche mese, in quanto basterebbe completare l'iter di aggiudicazione della gara per avere un servizio così come previsto dal capitolato;
- un affidamento temporaneo porterebbe ad un incremento del costo del servizio del 20 per cento con un'impennata del costo da 9 a 11 euro, con possibili problemi anche legati al personale in quanto non è presente una clausola di salvaguardia o clausola sociale che non consente alcun tipo di variazione del personale attualmente impiegato;

ritenuto che nelle more dell'aggiudicazione della gara bandita oltre un anno e mezzo fa, che il CAT Sardegna dovrà assegnare in tempi brevissimi ad una delle due uniche partecipanti alla gara, sia necessario trovare una soluzione perché il servizio venga portato avanti con continuità garantendo la regolare somministrazione dei pasti nei presidi ospedalieri di Sassari e area vasta, anche con un contratto ponte con chi già attualmente garantisce il servizio di ristorazione e trasporto,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e assistenza sociale per conoscere:
 
quali atti intendono porre in essere affinché l'iter della gara per la somministrazione dei pasti nei presidi ospedalieri di Sassari e area vasta venga concluso in tempi ragionevoli al fine di garantire una regolare continuità del servizio.

Cagliari, 14 dicembre 2018